close x

Catalogo Edizione 2000

La VI edizione della mostra ARTIGIANATO E PALAZZO assume quest’anno un volto particolare di cui siamo molto fieri: il riconoscimento da parte del Ministero degli Esteri dell’importanza del nostro artigianato quale vero e proprio ambasciatore di una cultura, di una tradizione e di un gusto raffinato che solo in Italia esiste ancora. Per questo alla nostra Mostra è stata data la possibilità di presentare nel 2001 in Giappone una selezione mirata dei propri artigiani e delle loro botteghe.

Tutti i conservatori di oggetti e di monumenti antichi sanno quanto sia prezioso l’intervento di un vero artigiano nella manutenzione e nel restauro delle opere d’arte: non è pensabile fare a meno del gusto atavico, della pazienza e della passione che sono i tratti più importanti dell’attività di un artigiano consolidatasi attraverso le generazioni o rivoluzionata – senza sgomento – dalle nuove tecnologie e dall’incrocio delle esperienze.

Quest’anno la “Mostra Principe”, organizzatata da Bulgari, è dedicata alla presentazione di un magnifico nuovo orologio ispirato al gusto ed alla manualità degli anni ’30. Siamo riconoscenti a Bulgari perché ha colto lo spirito della nostra Mostra ed ha voluto ricordare come una firma così prestigiosa del gusto e dello stile italiano affondi le proprie radici nell’intramontabile e sempre viva sapienza artigiana.

Come tutti gli anni siamo grati ai nostri collaboratori in special modo a Caterina Romig Ciccarelli per l’organizzazione, a Maddalena Torricelli che cura il nostro Ufficio Stampa, al nostro giardiniere Paolo, ad Arturo per il suo prezioso aiuto.

Vogliamo inoltre molto ringraziare la Cassa di Risparmio di Firenze e l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze per essere sempre e con fiducia al nostro fianco, anno dopo anno.

 

Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani

 

 

BVLGARI e ARTIGIANATO E PALAZZO

Legata storicamente al lavoro dei maestri artigiani, l’attività di Bvlgari è tuttora caratterizzata da una ricerca della qualità senza compromessi, una speciale cura dei dettagli e da una passione mai sopita – peculiarità ereditate dal fondatore Sotirio Bulgari, argentiere greco, che alla fine del secolo scorso, giunse in Italia, dove nel 1905 fondò a Roma il primo negozio Bvlgari.
Pertanto, ogni prodotto Bvlgari, sia esso un gioiello, un orologio, un profumo, un foulard in seta, un articolo di pelletteria o un occhiale, è un oggetto che sarà controllato nei minimi dettagli per essere coerente con la tradizione di qualità Bvlgari e perfettamente in armonia con la sensibilità e la volontà di chi lo ha creato.
I gioielli Bvlgari prendono forma attraverso un disegno realizzato ad acquarello o a tempera. A questo punto interviene l’artigiano che mette a frutto tutto il proprio talento manuale e la propria esperienza per realizzare un oggetto della particolare morbidezza, rotondità e perfezione. Sin dal primo disegno l’idea è analizzata e sviluppata creativamente, in modo da poter valutare i materiali ed i colori più adatti alla sua realizzazione, la vestibilità e la coerenza con la tradizione e lo stile Bvlgari.
Anche per quanto riguarda gli orologi, Bvlgari è riuscito a combinare un design raffinato con meccanismi sofisticati, prodotti e controllati secondo i severi e rigorosi criteri di certificazione svizzeri, garanzia di alta qualità. Tutti gli orologi Bvlgari sono realizzati negli atelier di Bvlgari Time a Neuchâtel in Svizzera.
Emblematico di questo approccio è il nuovo orologio Rettangolo, il primo realizzato da Bvlgari con forma rettangolare, dedicato a uomini e donne che amano distinguersi con un forte segno di personalità. Questo segnatempo si distingue per il suo design originale ispirato ad un’epoca – gli anni Trenta – che ebbe come poche altre il culto delle forme audaci.
Una creazione unica, destinata a disegnare la nuova geometria del tempo, che Bvlgari presenta in anteprima al pubblico italiano durante la manifestazione “Artigianato e Palazzo”, nella splendida cornice di Palazzo Corsini a Firenze.

 

 

Il Premio della Cassa di Risparmio di Firenze

Il Perseo di Benvenuto Cellini presta la sua immagine ed il suo nome al Premio che la Cassa di Risparmio di Firenze assegna all’espositore di Artigianato e Palazzo più apprezzato dal pubblico.

Il capolavoro del Cellini, restaurato grazie all’intervento della Cassa di Risparmio di Firenze, è il simbolo di quell’incontro tra umanesimo ed evoluzione tecnica che fece del Rinascimento fiorentino uno degli episodi fondanti della cultura e della storia europea. Un incontro che ebbe proprio nelle “botteghe” uno dei suoi luoghi essenziali.

Ed è a questa grande tradizione delle botteghe fiorentine che il premio si vuole richiamare offrendo un riconoscimento a chi sa mantenere vivo l’interesse per la “bottega” artigiana, per un luogo, cioè, dove la qualità è di casa e dove il prodotto finale è portatore di cultura. Una cultura artigiana che la Cassa di Risparmio di Firenze, grazie al suo stretto legame con il territorio, conosce bene e che, nel suo fare banca, attivamente sostiene.

Nel segno del Perseo, del resto, la Cassa di Risparmio di Firenze ha impostato un’importante campagna di comunicazione volta ad affermare la perdurante vitalità dell’incontro tra tecnologia ed umanesimo nella sua stessa attività di banca. Nel suo impegno progettuale, come nella sua operatività quotidiana la Cassa ha infatti come obbiettivo primario la qualità globale del servizio come risultato della corretta fusione tra tecnologia e capacità umane.

 

 

Aureliano Benedetti

Presidente della Cassa di Risparmio di Firenze S.p.A.

 

 

 

ARTIGIANATO E PALAZZO è una delle mostre-evento che rappresenteranno l’Italia in Giappone l’anno prossimo. “Italia in Giappone 2001″ sarà il più organico intervento di promozione dell’Italia all’estero mai compiuto finora dal nostro Paese.
Per la durata: circa un anno.
Ma soprattutto per l’intensità della sinergia tra pubblico e privato: che ha portato, tra l’altro, alla creazione della Fondazione Italia-Giappone, d’intesa tra il Governo, il Ministero Affari Esteri, e soggetti privati.
L’immagine dell’Italia nel mondo è, per nostra fortuna, ancora legata al concetto del bello: arte, cultura, design, moda, turismo. Al tempo stesso i nostri partner stranieri riconoscono all’Italia non soltanto l’eredità di un grande passato, ma anche il fatto di essere un Paese moderno: che sa tenere il passo del cambiamento.
La Mostra ARTIGIANATO E PALAZZO racchiude questi due aspetti dell’Italia: la ricerca del bello e della qualità della vita che è propria dell’artigianato di qualità. Nonché la capacità dei nostri migliori “artefici” – nel senso letterale della parola- di utilizzare la tecnologia e contemporaneamente di esprimere una esperienza e abilità manuale estremamente sofisticate. Per questo sarà presente in Giappone, dove un pubblico particolarmente esigente deve poter apprezzare direttamente e “de visu” il modo di produrre di un artigianato italiano moderno.

Esprimo, quindi, il più vivo augurio ai partecipanti e agli organizzatori di questa edizione fiorentina di ARTIGIANATO E PALAZZO che avviene nel simbolico anno 2000 e precede di pochi mesi l’edizione giapponese.
Non solo per il successo della mostra: che considero certo. Ma soprattutto l’augurio che voglio formulare è che questa esperienza faccia scuola, si estenda.
L’Italia ha un artigianato artistico che spesso raggiunge livelli di eccellenza e che rappresenta in modo esemplare le differenti anime e tradizioni delle nostre Regioni. Ma è anche un artigianato che corre forti rischi: di non trovare continuità e rinnovamento nelle giovani generazioni. Questo gli amici stranieri non lo sanno. Ma noi dobbiamo averne, invece, piena consapevolezza. E porre riparo, fin quando è ancora possibile.
É una necessità che va sottolineata con forza alle istituzioni locali e regionali, alla scuola e al mondo della formazione, che si stanno profondamente trasformando e che quindi possono offrire una collaborazione fino a ieri impensabile.
Ed è un messaggio che ritengo particolarmente opportuno lanciare in occasione di questa importante iniziativa che si tiene a Firenze.
Perché proprio in terra di Toscana mi sembra si stia manifestando uno sforzo significativo, nuovo e concertato: per un rilancio “da anni 2000″ dell’artigianato di qualità.

 

Umberto Agnelli
Presidente
Fondazione Italia in Giappone 2001

 

 
ABBIGLIAMENTO PER BAMBINI

MAGHI E MACI
di Margherita De Luca
via Benedetto Varchi, 8 – 50132 Firenze
telefono 055 245170

L’estro e la vivacità di Napoli -Maghi-, la classica eleganza di Firenze -
Maci-, si fondono con la sensibilità ed il gusto di due giovani madri
imprenditrici che creano abbigliamento per bambini da 0 a 6 anni.
Varietà di modelli, proposte e colori caratterizzano la loro produzione.
Il loro laboratorio è aperto il lunedì ed il giovedì mattina o su
appuntamento.
ARGENTIERE

PAOLO PAGLIAI
Borgo San Jacopo, 41r – 50125 Firenze
telefono 055 282840 fax 055 2398167

Il padre di Paolo Pagliai, Orlando, era attivo a Firenze già negli anni
‘30. Nella bottega di borgo San Jacopo troverete, oltre a preziosi argenti
e metalli d’epoca, argenti moderni e di produzione propria. Il laboratorio
di Paolo Pagliai è in grado di restaurare argenti antichi, così come può
rifare qualsiasi pezzo mancante, oggetto importante o posateria non più
in fabbricazione. Il lavoro è sempre eseguito con estrema professionalità
e competenza.

 

ARGENTIERE

FOGLIA ARGENTERIA
di Monica Chiarantini
via dell’Argin Secco, 2g – 50145 Firenze
telefono 055 310519 fax 055 3029958
fogliarg@tin.it

La ditta Foglia Argenteria si presenta come laboratorio artigiano,
specializzato nella lavorazione e produzione di manufatti vari,
soprattutto in argento, più raramente in oro, ottone e rame, secondo le
antiche tecniche della tiratura a martello, dello sbalzo e del cesello anche
con particolare riferimento al restauro di arredi e di oggettistica diversa
in metallo e non. I prodotti realizzati, nonostante abbiano linee e decori
innovativi, vengono creati seguendo questa antica tradizione artigiana
che in Firenze ha il suo punto più alto in Benvenuto Cellini. Nel nostro
laboratorio quindi potrete trovare vassoi, cornici, pannelli con
raffigurazioni sacre e non, calici ed oggetti liturgici, ciotole, serviti da
caffè, centri tavola, lampade, portaceneri etc.
BAMBOLE IN PORCELLANA

LABORATORIO MONTEDRAGONE
Via San Cesario, 37 – 25075 Nave (Bs)
telefono e fax 030 2534626
www.tiscalinet.it/montedragone – m.dragone@iol.it

Il Laboratorio Monte Dragone opera nel settore della bambola in
porcellana da collezione da circa quindici anni. La continua e puntigliosa
ricerca che lo anima ne ha fatto nel tempo uno dei marchi più apprezzati
dal pubblico non solo italiano, trovando un suo specifico linguaggio
espressivo. I nostri soggetti (tutti realizzati in bisquit di porcellana) dopo
essere stati modellati da diversi scultori e riprodotti a stampo, vengono
dipinti con una particolare tecnica da noi sviluppata. La ricerca dei
materiali con cui confezioniamo abiti ed accessori conferisce ai nostri
personaggi uno stile inconfondibile. La creatività del Laboratorio Monte
Dragone si esprime nella varietà: monelli, fate, elfi, gnomi, bambini
smorfiosi, folletti di ogni tipo, Pinocchi, paggi, cicisbei veneziani ed altri
ancora…

 

 
BIGIOTTERIA – PERLINE DI VETRO

APROSIO & LUTHI
via dello Sprone, 1r – 50125 Firenze
telefono 055 290534 fax 055 2728089
Errore. Il segnalibro non è definito.

La lavorazione con grani di vetro, prodotti da maestri vetrai
veneziani e boemi, si diffonde in Europa nella seconda metà
del ‘500, quando la produzione e la tessitura delle perline
prese posto tra le grandi Arti del Rinascimento ed i gioielli
diventarono un elemento importante dell’abbigliamento.
Grazie all’Atelier Aprosio & Luthi, la tessitura delle perline di vetro sta
conoscendo una vera e propria rinascita; utilizzando come nei tempi
passati perline della migliore qualità e tessendo manualmente con ago e
filo gioielli inconfondibili, si realizza la fusione tra Arte e Artigianato,
attraverso la perlina, simbolo dell’universo.

BIGIOTTERIA

MARIA ANTONIA BOSIO
Viale del Poggio Imperiale, 46 – 50125 Firenze
telefono e fax 055 221828 – 0335 316412
Errore. Il segnalibro non è definito.

Bigiotteria ed accessori di moda.
BIGIOTTERIA

I CONSIGLI DI ANNA
via dei Servi, 73r – 50122 Firenze
telefono 055 215683

Un minuscolo negozio dove brillano i riflessi madreperlati di perle di
fiume e perle coltivate, cupi granati, opalescenti labradoriti, lapislazzuli
venati d’oro e diafane ametiste. Dal 1991 Anna Consigli gestisce questo
laboratorio-show room reinventando le forme e i colori di gioieli in stile.
Orecchini con perle scaramazze che ricordano certi dipinti barocchi,
bracciali con piastrine fitte di piccolissime perle che sembrano usciti da
un’immagine di Botticelli, sontuose spille Liberty cariche di pietre e
perle e rigorosamente bagnate nell’oro rosso. E poi collane a più fili con
enormi perle rosa o grigie, gorgiere di granati e cristalli fumé, un tuffo
nel più autentico artigianato fiorentino che sa reinterpretare con fantasia
e buon gusto la propria secolare tradizione.
BIGIOTTERIA – PERLINE DI VETRO

FIORI DI PERLE
di Giovanna Poggi
248, via Terraglio – 31022 Preganziol (Tv)
telefono e fax 0422 330776
giomarchesi@iol.it

I fiori di vetro… i fiori di Venezia, fiori che gentilmente
uniscono la lucentezza, i colori la fragilità del vetro
all’effimera bellezza dei petali, fiori che resistono al tempo e
che impreziosiscono i vasi più belli.
Ho imparato a farli dalla mia nonna materna, Nella Sammartini Lopez y
Royo, che unica nel suo tempo ha saputo cogliere l’importanza di questo
lavoro ed ha saputo trasformarlo in una vera arte ricca di cultura e di
sapiente equilibrio di forme e colori.
Per questo ho scritto I fiori di Venezia, ed. A. Mondadori, un libro dove
insegno la tecnica e qualche cosa di più per destreggiarsi meglio fra
perle e fiori.

 

BIGIOTTERIA

ROSA ESA SCIUTTO
via A. Costa, 1 – 20131 Milano
telefono 02 2891525 – 0348 7081574

Cristalli; trasparenze e magie della natura, colori e forme sempre nuove,
dal cristallo di neve così bello e così caduco al cristallo di quarzo così
luminoso e così forte.
Queste trasparenze varie nei colori e nelle forme mi hanno attratta al
punto che ho sentito naturale cimentarmi con esse nel creare forme
nuove che riprroducessero le concrezioni stellari che solo al microscopio
si possono ammirare.

 

BRONZO

BALDINI
via Palazzuolo, 101/103r – 50123 Firenze
telefono 055 210933 fax 055 2647154

Qui l’arte di afferrare (maniglie, pomelli e simili) sale a vertici
incredibili! Dal 1918 le grandi famiglie fiorentine chiedono a questi
maestri bronzisti di coniare i loro stemmi (in una fitta, stupenda vetrina,
vero museo di metallica nobiltà) per abbellire i loro mobili, tavoli e
armadi. Gli stili variano nei secoli (da Luigi XIV al Liberty), i materiali
anche. Ecco un laboratorio che è gloria di altissima tradizione artigianale
fiorentina di dignità medicea. I nostri giorni, con il loro stile, sono
presenti in deliziose appliques snodabili, in cavalli alati, testate per letti,
chiavi, fregi, bouillottes e embrasses per tende, minuscoli concentrati
capolavori, tutti siglati con il magico nome “Baldini”.
BRONZO

LAMBERTO BANCHI
via dei Serragli, 10r – 50124 Firenze
telefono 055 294694

Lamberto Banchi conosce tutti i segreti della lavorazione del bronzo e
dell’ottone. La sua creatività ed il suo ingegno trovano sbocco nelle mille
forme delle sue cornici, negli specchi, nelle piccole decorazioni
stilizzate, nelle borchie, nei fregi. Le sue idee o le specifiche richieste dei
clienti vengono realizzate a regola d’arte. La bottega di via dei Serragli è
anche il posto giusto per il restauro di bronzi antichi.

 

CALLIGRAFA

SIMONA BARTOLINI
via Caloria, 5 – 51030 Candeglia (Pt)
telefono e fax 0573 43721 – 0347 3327566
baccobalena@yahoo.it

Simona Bartolini si diploma in Calligrafia e Rilegatura dei Libri dopo
due anni di studio presso il Roehampton Institute di Londra. Nel
settembre 1996 decide di aprire il “Laboratorio Artistico di Calligrafia”.
Le opere che ne escono sono l’espressione moderna dell’applicazione di
questa arte quasi dimenticata: manifesti, poesia, biglietti di auguri, di
invito, nuziali, diplomi, segnalibri, menu, logo, biglietti da visita, carta
intestata, manoscritti. Simona scolpisce su pietra, dipinge su stoffa e su
legno sempre soggetti calligrafici. I risultati sono unici, come unico è
questo mestiere.
CARILLONS

GOFFREDO COLOMBANI
via Rampone, 17 – 28896 Quarna Sotto (Vb)
telefono 0323 826108
www.colombanimusicboxes.com

Dal 1977 Colombani costruisce giostre in miniatura con carillons, pezzi
unici e piccole serie numerate; la lavorazione è completamente manuale
e vengono utilizzati diversi tipi di legno ed altri materiali pregiati come
l’oro e l’argento.
I carillons di Colombani sono venduti per lo più in Nord Europa.

 
CARTA E LEGATORIA

MARIA ROSARIA IMPARATO
Piazza della Rovere, 90/92 – 00165 Roma
telefono e fax 06 6833187
veronicamarasco@libero.it

Sasà Imparato – Opere di Carta
Dalla precedente attività editoriale – dove il libro, graficamente curato,
era soprattutto contenuto scritto – sono passata da quindici anni al lavoro
puramente ed espressivamente manuale: il libro è bianco, è fatto a mano,
è tagliato perché si trasformi in un oggetto con segni, superfici, forme e
linee.
La carta è una materia viva e particolare che negli anni ho sempre più
conosciuto e manipolato; adopero carte rare e pregiate, non industriali,
generalmente unicolori, che recupero, sfibro, stratifico, fondo con altre o
di cui levo spessore. Alcuni oggetti sono realizzati in carta, altri hanno la
struttura in legno o in vetro, ceramica, metallo e sono coperti da minimi
strati di carta che li velano o li colorano, li decorano o li alleggeriscono.
Tutti i miei pezzi sono unici e numerati.

CARTA FATTA A MANO

LEA BILANCI
via Ser Ventura Monachi, 14 – 50125 Firenze
telefono e fax 055 6581527
fabioluciani@dada.it

Attraverso le sue carte realizzate a mano, Lea Bilanci crea forme che
esaltano gli aspetti essenziali della materia. Le carte nascono da spezie,
terre, piante e tessuti. I formati sono vari grazie ai telai costruiti su
misura, con differenti grammature, densità e trama. Vengono utilizzate
come supporto per la stampa, per la scrittura, per oggetti d’uso o per
complementi d’arredo. Le produzioni sono reti nelle quali restano
imbrigliate scorie e tracce di sedimenti naturali come fossero ricordi,
testimonianze, storie; possono essere realizzate su richiesta e
personalizzate a seconda della materia desiderata.
Le carte e tutti i prodotti derivati si distinguono per la materia contenuta
in tre differenti linee: “Esotica viaggi”, “Per filo e per sogno” e “Di sana
pianta”.

 

 

 
CARTAPESTA

EMANUELA ROSARIA MERICO
via XXIV Maggio, 44 – 73037 Poggiardo (Le)
telefono 0836 909172

Emanuela Merico frequenta a lungo la bottega del maestro Antonio
Malecore apprendendo l’antica tecnica salentina di lavorazione della
cartapesta.
A tale esperienza si affianca una personale ricerca tesa a pensare le
possibilità di utilizzo di questa materia oggi, in un’epoca in cui la
commissione della statuaria sacra ha assunto valori diversi da quelli
avuti sino alla metà del secolo.
Tale impegno ha portato, come risultato, ad usare quella tecnica per la
creazione di oggetti capaci di dire sia di questo patrimonio legato alla
nostra cultura, che di un personalissimo attraversamento di quest’arte.
CERA

AMELIA MINTO
via Cazzaghetto, 156 – 33031 Arino Dolo (Ve)
telefono 041 411641 fax 041 411157

“Dalle api non solo miele”
Le mie creazioni dimostrano che dalle api, immutabili e meravigliosi
insetti impollinatori, si possono trarre innumerevoli oggetti piacevoli agli
occhi grati all’olfatto. Non solo il dolce miele, con la fantasia…

CERA

NATURE ART & CANDLES
Corso San Gottardo, 18 – 20136 Milano
telefono 02 89405260 fax 02 89406872

Una giovane eclettica e dinamica azienda specializzata nella produzione
di candele interamente fatte a mano, nel design floreale ed in oggetti di
decoro.

 

 

 

 

CERAMICA

CERAMICHE BORGIOLI
di Piero Borgioli
via degli Artigiani – 50020 Ginestra Fiorentina (Fi)
telefono 0571 583580 – 0349 6603427

Il laboratorio di Piero Borgioli a Ginestra Fiorentina è
improntato ad una lavorazione strettamente artigianale. Tutti
gli oggetti sono creati e decorati interamente a mano nel
rispetto dell’antica tradizione dei maestri vasai. Forme tornite,
smalto appositamente studiato e decoro classico fanno sì che
questi pezzi unici siano particolarmente adatti alle collezioni
ed agli arredamenti.
CERAMICA

MARTA CANGIOLI
via della Scala, 44 – 50123 Firenze
telefono 055 2396407

Ha frequentato l’Istituto d’Arte di Firenze e di Fermo ed in seguito si è
perfezionata presso varii laboratori, dedicandosi specialmente alla
decorazione. Cinque anni fa è stato determinante l’incontro con il
maestro vasaio Romano Pampaloni con il quale si è dedicata alla
lavorazione al tornio presso la Madonnina del Grappa a Villa
Guicciardini. Da un paio di anni ha avviato un suo laboratorio, con
forno, situato nella stessa struttura, dove si dedica alla decorazione di
pezzi anche fatti da lei. I motivi decorativi che predilige sono quelli
geometrici arricchiti da alcuni ricami, ispirati a ceramiche antiche.

 
CERAMICA

ALVISE MARZOTTO CAOTORTA
via del Salviatino, 17 – 50016 Firenze
telefono e fax 055 608849

L’artista e scultore Alvise Marzotto Caotorta ama rappresentare gli
animali che crea con naturalezza ed originalità cromatica. Quest’ultima
caratteristica è la divulgatrice di immagini, di suoni, di sensazioni.
Questi animali esprimono la loro forza ed il delicato rapporto che si è
instaurato con la realtà. Alvise Marzotto Caotorta suscita l’attenzione dei
cultori dell’arte tramite l’acceso colore che in alcune sue manifestazioni
è delicato ed in altre è estremamente vibrante, quasi magico.
Inoltre l’artista ha realizzato alcuni tavoli in sculture ceramiche
vetrificate con piani in cristallo.
Fernanda Bianchi

Riconoscimenti: Professore Honoris Causa dall’Accademia italiana “Gli
Etruschi”, I Coppa Tofeo Sardegna (1996), Trofeo – Coppa Omaggio
RAI, 1 Premio Ceramica Biennale 1996 delle Belle Arti di Rosignano
Marittima, medaglia d’oro 1996 Accademia Internazionale “Il
Marzocco”, Firenze.
CERAMICA

CASA BLANCA
di Rosalba Bertolini e Paola Invrea
via delle Rosine, 1 – 10124 Torino
telefono e fax 011 8122593

Inaugurato a Torino nel 1995 da Rosalba Bertolini Vertone e Paola
Invrea l’atelier si propone di realizzare prodotti capaci di conservare i
caratteri primari ed inconfondibili dello stile, della qualità e del gusto
italiani, e di inserirsi in ogni contesto: nella casa minimalista o nel
Palazzo. In atelier avviene l’ideazione e la fattura di biancheria per la
casa e corredi anche su misura, la pittura a mano di porcellana e la
creazione di oggetti d’arredamento.
Aperto al pubblico solo al pomeriggio.

 

 

 
CERMICA

ELOISA INTINI
via Fontania, 30/b – 04024 Gaeta (Lt)
telefono e fax 0771 744442 – 0347 1566383
eloisa.intini@tiscalinet.it

Artista della maiolica e del presepe napoletano, ha partecipato ad
importanti mostre al Belvedere Reale di San Leucio, alla Reggia di
Caserta, a Napoli, a Roma, a Milano, a Nizza, ottenendo lusinghieri
consensi. La maiolica da lei prodotta, non si rifà a modelli passati ma fa
rivivere antiche pagine di storia degli ultimi anni del Regno di Napoli
attraverso una libera rielaborazione pittorica d’antichi documenti. Il
“pastore” è realizzato a mano con tecniche originali del 700. La testa, in
terracotta policroma con occhi di vetro, è montata con arti di legno o
terracotta sul manichino snodabile di ferro e stoppa. I vestiti, cuciti a
mano secondo le fogge dell’epoca, utilizzano preziose sete, passamanerie
antiche e bottoni in argento. La scena (scoglio) è arricchita con raffinati
accessori.

CERAMICA

CERAMICHE ANTONIETTA MAZZOTTI
“Villa Emaldi”
via Firenze, 240 – 48018 Faenza (Ra)
telefono 0546 43199 fax 0546 43156
Nel ricco panorama degli artisti faentini più noti, si impone con
caratteristiche particolari. Fedele alle lezioni del passato, padrona di raro
equilibrio pittorico, fa rivivere nelle sue creazioni il fasto e la gloria
dell’anima più vera dell’arte della ceramica. Antonietta Mazzotti Emaldi
lavora per i più importanti musei del mondo.
CERAMICA

ROMANO PAMPALONI
dell’Opera Madonnina del Grappa
“Villa Giucciardini” via Montughi, 55 – 50139 Firenze
telefono 055 475006 fax 055 485741

Romano Pampaloni, nato all’Impruneta, ha lavorato dal 1951 nella Ditta
Romagnoli dell’ Impruneta, partecipando ogni anno con i suoi manufatti
di maiolica a mostre in varie parti del mondo: Francoforte, Parigi,
Londra, Melbourne, Tokio. Le sue ceramiche – anfore ed oggetti vari -
sono servite per la realizzazione di film biblici a Cinecittà.
Dal 1991 è insegnante di tornio nel laboratorio di ceramica dell’Opera
Madonnina del Grappa a Villa Guicciardini, via di Montughi 55,
partecipando alle mostre annuali di Villa Guicciardini, Forlì, Galeata,
Brescia e nella sala di Brunelleschi dell’Ospedale degli Innocenti in
piazza Santissima Annunziata nel 1994.

CERAMICA

PARAVICINI
di Costanza Paravicini e Aline Calvi Parisetti
via Nerino, 8 – 20123 Milano
telefono e fax 02 72021006

Riprendendo la tradizione settecentesca lombarda creiamo nuovi motivi
decorativi per una tavola particolare ed unica. Dal 1992 lavoriamo per le
più antiche famiglie italiane e collaboriamo con i più esclusivi negozi in
Europa ed in America rispondendo ad ogni tipo di richiesta decorativa.
La scelta di lavorare sul personalizzato ci permette di realizzare ogni
volta qualcosa di unico e prezioso, in perfetta sintonia con la praticità
richiesta dall’uso quotidiano.

Forme e stampi propri.
Ceramica sottile decorata a mano, a stampa o incisa sottovetrina.
Cifre intrecciate e Stemmi.
Case, Ville e Giardini, Fiori, Frutti, Insetti e Paesaggi,
Animali e Geometrie…

 

 

 
CERAMICA

STUDIO D’ARTE CERAMICA
di Luciano Landi
via Magenta, 28r – 50123 Firenze
telefono e fax 055 282762 – 0335 5336606
landicer@micanet.it
Luciano Landi ha esposto le sue opere in Italia e all’estero e alcune sono
presenti in musei e raccolte private.
La produzione è caratterizzata da una ricerca costante che si concretizza
nella realizzazione di pezzi unici o in piccola serie.
Una bottigila in ceramica da deformare, colorare, graffiare o far fischiare
è l’impegno del momento. La bottiglia della madia offre tutto questo.
CERAMICA

LUCILLA TOGNOZZI MORENI
via della Castellina, 1 – 50019 Quinto Alto, (Fi)
telefono 055 445262

Lucilla Tognozzi Moreni si avvicina al disegno ed alla pittura già in
giovanissima età. Da autodidatta trova poi, nella decorazione delle
porcellane, la realizzazione artistica più vicina al suo amore per la
bellezza, la semplicità e l’eleganza. Maestra è sempre la Natura che offre
infinite possibilità di esplorare nuove forme, colori o tecniche insolite per
impreziosire anche l’oggetto più usuale.
CERAMICA

IVANA E SAURA VIGNOLI
via Fermi, 30 – 48018 Faenza
telefono e fax 0546 621076

Ivana e Saura Vignoli dopo aver frequentato l’istituto d’arte per la
ceramica di Faenza dal 1976 svolgono una personale ricerca decorativa
basata sulla tradizione faentina e mediterranea, arricchita da riflessi
metallici ottenuti con la tecnica di cottura in “riduzione a gran fuoco”,
procedimento che rende ogni creazione un pezzo unico.

 
CERAMICA

ZACCAGNINI
1891
via Carlo Levi, 4/6 – 50024 Mercatale Val di Pesa (Fi)
telefono 055 821259 fax 055 8218057
Errore. Il segnalibro non è definito.

Nel 1891 Ugo Zaccagnini, profondo conoscitore della tradizione
artigiana e particolarmente sensibile alle nuove espressioni artistiche,
dava vita alla Ceramica Zaccagnini imprimendo all’Azienda
un’impronta decisamente innovativa. Da allora Ceramiche Zaccagnini
ha sempre proseguito sulla strada dal suo fondatore all’insegna di una
creatività artigiana continuamente rivitalizzata da fermenti artistici.
La produzione Zaccagnini spazia da oggetti dalle linee classiche,
ereditate in parte degli antichi calchi della gipsoteca interna, fino ad una
produzione dichiaratamente innovativa, frutto di una attenzione costante
all’evolversi del gusto e alle nuove tendenze.
CRAVATTE

GLI STRACCALI DEI FRATELLI FILIASI
Via Cola di Rienzo, 203 – 00192 Roma
telefono 06 692009448 fax 06 69992712
www.ffroma.com – donfefe@mlink.it

La cravatta è l’unico accessorio attraverso cui all’uomo è concesso
esprimere la sua personalità e la sua fantasia . Esercitare questo diritto, e
sintetizzare in un unico oggetto , idee, ed innovazioni è per noi la sfida
imprenditoriale alla base del progetto aziendale. Ed è per questo che
Gianluigi e Ferdinando Filiasi hanno ideato due nuovi marchi ‘f&f
roma’ e ‘don fefè’ con cui vogliono riportare in auge la massima
espressione della tradizione sartoriale napoletana della cravatta su
misura e non. Il prodotto completamente lavorato a mano è la
caratteristica principale di questa cravatta arricchita da tessuti rari e
preziosi.

 

 

 

 
DECORAZIONE

DANIELA BERTOLINI
via Pascoli, 60 – 20133 Milano
telefono 02 2361459 – 0348 6004307 fax 02 2900240

Daniela Bertolini, nata a Torino, vive e lavora a Milano. Dopo una lunga
esperienza nel settore della pubblicità ed in quello dell’illustrazione per
l’infanzia, si dedica da alcuni anni alla decorazione ed ha sviluppato un
progetto che integra l’illustrazione (principalmente ritrattistica) con
l’oggettistica in legno.
DECORAZIONE

ANNA MARAGLIANO CARANZA,
CRIZU e LAURA ZANOTTI
Viale Odino, 2/3 – 16125 Genova
telefono 010 2470531 fax 010 580285
telefono 010 8310311 – telefono 010 3629980

ANNA: Dopo aver studiato a Londra arti applicate e print-room (la
tecnica usata del settecento dagli inglesi), ha aperto uno studio a Genova
dove lavora ed espone. I suoi oggetti sono di legno dipinto con
marmorizzazioni e sponging sui quali con l’arte del decoupage applica
ritagli di stampe, silhouettes e motivi ornamentali.
CRIZU: Piega pagine di libri creando delle sculture. La varietà
dell’ispirazione fa di ogni libro un oggetto unico e diverso. Con i vetrini
trovati sulla spiaggia, invece, crea oggetti che portano in casa la
meraviglia delle cose levigate dal mare. Ha venduto a Parigi, Londra e
New York.
LAURA: Compone delle creazioni di collage a tema inserendo foto di
scenari presi da quadri antichi, facendo vivere personaggi di oggi in pose
e situazioni fuori dalla realtà. Applica inoltre la sua sofisticatissima
tecnica di collage su diversi oggetti d’uso, scelti con gusto.

 

EBANISTA

GIUSEPPE AMATO
via San Mamete, 37 – 20128 Milano
telefono 02 27208023 – 0338 9856991 fax 02 2592542
www.giuseppeamato.it

Un mobile di ebanisteria parla dei suoi tempi
e col passare del tempo parla d’altri tempi
un mobile di ebanisteria parla di legni profumati
di colori caldi e di suoni secchi
un mobile di ebanisteria parla di chi l’ha voluto e di chi l’ha fatto
parla di chi l’ha usato e di chi l’ha tramandato.
FALSI D’AUTORE

RINDORI & DIPINTI
di Marco Rindori
Viale Balducci, 10 – 51016 Montecatini Terme (PT)
telefono e fax 0572 773428 fax 0572 770157
www.paginegialle.it/rindoriedp

Pittore con esperienza pluridecennale nella riproduzione di soggetti
classici; attraverso un rigoroso studio di tecniche riferibili ad alcuni dei
grandi maestri ho intrapreso la reinterpretazione e la composizione di
dipinti originali. Inoltre, nella logica evoluzione di un proprio stile, ho
iniziato a creare soggetti completamente personali dai quali,
inevitabilmente, traspaiono influenze del passato.
FIORI E FIORI SECCHI

FESTINALENTE – IL FIORE
via Palazzuolo, 178r – 50123 Firenze
telefono 055 2381253 fax 055 284809
Usiamo fiori per fare paraventi, paralumi, album e cornici, portafoto,
specchiere, vassoi, scatole, quaderni, tavolini, rubriche, candele, biglietti,
quadri, pennelli per porte, tavoli e sportelli e quant’altro voi potete
immaginare!

 

FIORI E FIORI SECCHI

MAURA MILANI MARABELLI
via Baiettini, 1 – 28921 Verbania Intra (Vb)
telefono 0323 401485 – 0347 1061959

Il suo mondo è quello dei fiori e delle foglie che raccoglie, pressa e
utilizza come tessere di mosaico per creare con estro, pazienza e
precisione quadri, album per fotografie, quaderni, segnalibri, diari… La
sua ricerca espressiva continua sul tema delle foglie e dei fiori che, in
questo periodo, sta utilizzando accostate alla “scrittura” grafica ed alla
pittura ad acquerello.
FIORI E FIORI SECCHI

LA QUINTA STAGIONE
di Rosanna Frapporti
Contrà Piancoli, 14 – 36100 Vicenza
telefono e fax 0444 322830

Idee e materiali si fondono in uno spazio creativo da scoprire. Fiori,
passioni pensati per la casa, la cerimonia, gli eventi speciali.
Decorazioni pittoriche su materiali diversi, carta pesta, oggettistica per
arredamento.
Decorazioni floreali in carta, partecipazioni, confezioni per bomboniera.
FOGLIE E FOGLIE SECCHE

MICHÈLE BECKER
“La Sauvagine”
64350 Crouseilles – Francia
telefono e fax 0033 (0)59 681107

Questa tecnica, anche se poco conosciuta, ha origini antiche. Michèle
Becker raccoglie le sue foglie dalla fine dell’estate all’inizio
dell’inverno, scegliendole in base a forme, dimensioni e colori, con una
predilezione per piante come il tiglio, il castagno, il platano, la vite
vergine e il liriodendro. Una volta pressate, le foglie vengono decorate, a
tempera o acrilico, con animali diversi: mammiferi, uccelli od insetti,
cercando soprattutto una speciale armonia tra la forma della foglia ed il
soggetto scelto. Michèle Becker esegue lavori su commissione e
incornicia lei stessa le sue creazioni.

 

FOGLIE E FOGLIE SECCHE

ANDREA PERICOLI
via Francesco Baracca, 74 – 50127 Firenze
telefono 055 435163

“Fette di Toscana”
Quadretti raffiguranti il caratteristico paesaggio toscano, eseguiti
esclusivamente con foglie di ogni genere raccolte in giro per la
campagna ed essicate.

“Sulla vigile curva del colle
glauchi cipressi
si allignono muti testimoni
dell’arcigna razza di Toscana”
FORME PER CAPPELLI

GIUSEPPE PIERI
via dello Stadio, 2 – 50058 Signa (Fi)
telefono e fax 055 8736125

Giuseppe Pieri è rimasto uno degli ultimi artigiani italiani a dedicarsi
ancora con passione alla fabbricazione delle forme in legno,
principalmente di tiglio e di faggio, per cappelli e borse. Nel suo
laboratorio a Signa (Firenze) continua a dar vita a quei piccoli
capolavori: forme rifinite nei minimi particolari, levigate accuratamente
con la pazienza che solo un vecchio artigiano può conservare oggi.
Migliaia di forme sono nate fra le sue mani e hanno permesso di creare i
cappelli per mezzo mondo, da Diana d’Inghilterra a Sofia Loren.

 

GESSO

ANDREA CHIESI
via Niccolò da Uzzano, 63 – 50126 Firenze
telefono 055 683669

Il desiderio di realizzare copie sempre più perfette e identiche agli
originali, è diventata ormai non solo una mania, ma un simbolo di vanità
e di orgoglio.
La passione e l’amore per il proprio lavoro sono la spinta enorme per
continuare, nonostante tutto, la realizzazione di nuove forme, nuove
copie, complementi d’arredo particolari, restauri e duplicazioni per
ingannare l’erosione del tempo, cercando per ogni cliente i modelli più
idonei allo spirito della casa.

INTAGLIO

CAFFÈ PASTICCERIA I’BACHIACCA
di Pierluigi Recati
via Pananti, 43 – 50032 Borgo San Lorenzo (Fi)
telefono 055 8455125 – 8495912

Il “Caffè Pasticceria I’ Bacchiacca” si inserisce con le sue opere esclusive
in una tradizione antica, rimasta oggi patrimonio di un numero esiguo di
maestri. L’altissimo livello tecnico e la minuziosa attenzione richiesti per
ottenere opere di qualità superiore, necessitano appropriati tempi di
lavorazione e rendono le nostre creazioni immediatamente distinguibili.
La fase della doratura a foglia è affidata a maestri di alto valore tecnico
ed artistico, discendenti diretti della grande tradizione dei doratori
fiorentini di San Frediano. La levigatezza perfetta delle superfici e la
morbida luminosità degli intagli, frutto di un procedimento del tutto
manuale, permettono di distinguere immediatamente le nostre creazioni.
INTAGLIO

MARINA BERTOIA
via Campagna, 15 – 50062 Dicomano (Fi)
telefono 055 8386102
jitro@libero.it

L’attività d’intaglio di Marina Bertoia riguarda sia il restauro che la
realizzazione di opere con una caratteristica molto personale. Si
utilizzano legni pregiati come: noce, ciliegio, cirmolo, frassino… Ogni
pezzo viene eseguito interamente a mano mantenendo così l’anima più
vera di questo antico mestiere.
LATTONIERE

FRATELLI LA ROSA
via Benedetta , 3r – 50123 Firenze
telefono 055 2398541 fax 055 284614

La Ditta Fratelli La Rosa nasce alla fine degli anni ‘50 con Rosario La
Rosa, padre degli attuali titolari. Egli inizia con il restauro di vecchi
lampadari, ricostruendo le parti mancanti e riparando quelle
danneggiate. In breve la sua professionalità si arricchisce e comincia a
produrre ex novo, ma sempre artigianalmente, lumi ed articoli da
arredamento. Poco dopo l’inizio dell’attività viene affiancato dai figli
Franco e Salvatore ai quali trasmette tutti i segreti del mestiere e cede le
redini dell’azienda. Oggi, nel loro laboratorio, oltre alla tradizionale
attività di restauro, creano da lastre d’ottone, di rame e di latta articoli da
illuminazione e da arredamento, mantenendo intatta la tradizione
artigiana di un tempo, pregio della loro produzione, che li ha fatti
conoscere ed apprezzare in tutto il mondo.
LIUTAIO

TILL RIECKE
via del Turricchio, 10 – 50054 Fucecchio (Fi)
telefono 0338 9015271
www.creare.it/till

Dopo sette anni dedicati a Cremona alla liuteria, Till Riecke, nato a
Berlino, si è trasferito nella campagna fucecchinese. La vita a stretto
contatto con la natura gli permette di focalizzare l’attenzione
sull’individualità dei suoi violini, viole e violoncelli. Questi strumenti,
fatti interamente a mano, rispecchiano l’armonioso rapporto tra estetica e
funzionalità, grazie alla lavorazione curata nel minimo dettaglio e alla
formula elaborata della vernice ad olio. L’interesse per la musica antica
ha portato Till Riecke a costruire strumenti barocchi nel modo autentico,
cioè inchiodando la base del manico alla cassa armonica, com’era uso
fino all’800. La sua produzione annuale si limita a quattro strumenti,
privilegiando l’aspetto qualitativo anziché quantitativo.

 

 

 
MOBILI DECORATI

BOTTEGA D’ARTE
di Giuliana Barbagallo
via del Ronco Lungo, 4a – 50143 Firenze
telefono 055 7321223 fax 055 7328175
www.furnituretuscany.com

La Bottega d’Arte nasce intorno al 1972 nel cuore di Firenze, dove in
passato i maestri artigiani insegnavano l’arte delle lacche e della
decorazione su mobili, cornici, tavoli. La prerogativa della Bottega è
quella di continuare a lavorare il legno nella stessa maniera dei vecchi
artigiani, con i metodi antichi quali la preparazione di base con il gesso e
l’uovo, la pittura con terre naturali, le vernici a gomma lacca e le patine.
La Bottega d’Arte è rimasta nel tempo un laboratorio artigiano in cui la
tradizione continua allo scopo di garantire sempre e comunque la
produzione di oggetti unici ed originali.
MOBILI DECORATI

DA COSA RINASCE COSA
viale I Maggio, 13 – 50019 Sesto Fiorentino (Fi)
telefono 055 444899 – 4218013 fax 055 453516
elenareg@tin.it

Le nostre creazioni si possono definire frutto di un “restauro alternativo”
in quanto recuperiamo vecchi mobili di scarso valore e caduti in disuso,
ridando loro una nuova vita. Li decoriamo con i metodi di una volta:
l’antica ammanitura, pittura a tempera e finitura a cera. Valorizziamo la
fattura originaria del mobile con il decoro più adatto pensando anche alla
futura collocazione. I nostri pezzi sono tutti “unici” ed è una grande
soddisfazione vedere rinascere da oggetti destinati all’abbandono,
originali e piacevoli complementi di arredo, e così… “da cosa rinasce
cosa”.

 

MOSAICO

REART
di Guglielmo Mazzia
via IV Novembre, 87/91 – 18100 Imperia
telefono 0183 272286 fax 0183 293457

Reart lavora nella logica dell’artigianato artistico, in senso stretto, e
privilegia il mosaico. Sono pezzi unici realizzati completamente dalla
stessa mano usando diversi materiali, tecniche classiche e sperimentali.
Il tema del complemento d’arredo di qualità è il filo conduttore per
affermare la concezione del bello no-marketing-oriented e propenso ad
attraversare il tempo. Reart (Arte riciclata) tende a sconfinare e rimette
continuamente in discussione i temi dell’arte e dell’artigianato, termini
che hanno la stessa radice. L’occhio è il primo strumento e soggetto
principale cui il nostro lavoro è rivolto.
MOSAICO

DARIO SOGMAISTER
via Arnè, 18 – 32035 San Giustina (Bl)
telefono 0437 888635 fax 0437 858218

Dario Sogmaister abita in un piccolo paese della valle del Piave negli
ultimi declivi delle Dolomiti. Per le opere che esegue è molto importante
l’ambiente che lo circonda perché solo in esso, nella sua varietà, trova
l’unico materiale usato per creare i suoi mosaici: le pietre.
Trovate nelle loro svariate e naturali tonalità le mescola con la malta e
compone immagini. La tecnica che utilizza è frutto della sua arte e
quindi è originale e diversa, come le sue opere che vengono realizzate
grazie a semplici attrezzi e rappresentano semplici momenti di vita.
Grazie alle delicate tonalità della pietra i suoi mosaici hanno un
caratteristico color pastello impreziosito da cornici realizzate nella zona
in cui vive in arte povera.
In contatto con le persone nelle numerose mostre alle quali ha con
successo partecipato lo ha stimolato nel continuo migliorarsi ed ora lo
porta a mostrarsi ad un così prestigioso pubblico.

 

 

 
OREFICERIA

LOUISE LANZI
via Santa Maria Fulcorina, 20 – 20123 Milano
telefono 02 8692130 – 0347 7180366
www.louiselanzi.com – weezie@tin.it

Una ricchissima collezione di gioielli: anelli, orecchini, ciondoli e
catene, d’oro e d’argento, con o senza pietre, dalle forme morbide e
arrotondate, e dai nomi ironici e evocativi. E, ancora, un’infinita varietà
di gemelli, non solo per uomo, impreziositi da smalti décor… Le
creazioni di Louise Lanzi – designer americana d’origine, ma milanese
d’adozione – sono pezzi a tiratura limitata, se non esclusiva, realizzati
con abilità artigiana e nascono nel cuore del centro storico, in quello che
in passato fu il quartiere degli orafi, all’interno di un antico palazzo. Che
merita una visita: Louise apre al pubblico il suo atelier su appuntamento.
Ma riceve anche per creare, insieme al committente, gioielli
personalizzati.
OREFICERIA

PENKO – BOTTEGA ORAFA ARTIGIANA
di Paolo Penco
via F. Zannetti, 14r – 50123 Firenze
telefono e fax 055 211661
penkofi@tin.it

Paolo Penco, Maestro d’Arte Orafa, nella sua bottega artigiana, ritrovo di
artisti, letterati e amanti dell’arte, situata a pochi passi dal Duomo, crea,
per una clientela selezionata, gioielli unici e personalizzati, realizzati
interamente a mano, destinati a durare nel tempo. Fiorentino per nascita
e dotato di un’alta sensibilità artistica unita ad una profonda conoscenza
delle tecniche orafe, quali l’incisione, il traforo e il “Niello”, ha
assimilato dalla sua città tutto il fascino dell’Arte Rinascimentale,
divenendo un profondo conoscitore di questo periodo a cui si ispirano
molti dei suoi gioielli.

 

OROLOGI

ANTICHI OROLOGI
di Valerio Nuti
via della Scala, 10r – 50123 Firenze
telefono 055 294594

Da circa quarant’anni Valerio Nuti ripara con cura e costruisce pezzi di
antichi orologi. La sua attività è iniziata a soli quattordici anni, nelle
vecchie botteghe artigiane e viene tramandata anche alla figlia Claudia.
Nella sua bottega Nuti restaura e vende pendole, orologi da tasca a gran
complicazione ed orologi da polso d’epoca. Nel corso della sua attività
Valerio Nuti, lavorando per antiche famiglie fiorentine, ha potuto
riparare orologi di rara bellezza.
OROLOGI

L’ARTE DELL’OROLOGERIA
di Walter Picchetta e Giovanni Ermini
via Montebuoni, 195 – 50029 Tavarnuzze (Fi)
telefono 055 2374967
www.members.xoom.it/tictac/

Laboratorio officina specializzato nella riparazione e nel restauro di
orologi antichi, a pendolo, da tasca, orologi da edificio o campanari,
ricariche automatiche, orologi da polso ed orologi con grandi
complicazioni, automi, carillon. Riparazione atmos.
Si eseguono stime, perizie, valutazioni.
Il signor Ermini, consulente tecnico presso il Tribunale di Firenze e
perito presso la C.C.I.A.A. di Firenze iscritto a ruolo al n. 698, è a vostra
disposizione.
Si eseguono ricostruzioni di qualsiasi pezzo mancante od usurato,
costruzione di orologi su disegno del cliente.

 

 

 

 

 
PARRUCCHE E TRUCCO

FILISTRUCCHI
dal 1720
via G. Verdi, 9 – 50122 Firenze
telefono e fax 055 2344901
www. vps.it/propart/filistru.htm – filistrucchi@dada.it

La nascita della ditta Filistrucchi, una delle più antiche botteghe di
Firenze, risale al 1720. Era questa l’epoca nella quale la parrucca, lascito
del Seicento ed accessorio in crescente evoluzione, veniva usata da
nobili, dame, cavalieri e servitori. Contemporaneamente, la necessità di
“trasformarsi” per esigenze sceniche, ha dato alla bottega un’impronta
teatrale. Già quell’epoca ha visto la presenza di Filistrucchi nei maggiori
teatri italiani. Molte sono state le Compagnie e gli artisti del teatro
musicale e di prosa che da allora sono “passati” dalla bottega. L’antica
tradizione parruccaia, unita al trucco, ha tramandato attraverso i secoli,
di padre in figlio, gli antichi segreti del mestiere che, uniti a sempre più
nuove e moderne tecniche, consente oggi di garantire un prezioso
prodotto di alta qualità artigianale.
PASTICCERIA – BISCOTTIFICIO

ANTICO FORNO LEONARDO SANTI
via Migliana, 71/72/73 – 50047 Migliana Cantagallo – Prato
via Nazionale, 121r – 50123 Firenze
telefono 0574 981718 fax 0574 981509
bgwpa@tin.it
Biscottificio artigianale, situato nella valle del Bisenzio dove si trova il
suo laboratorio, l’Antico Forno Santi sforna delizie da più di vent’anni,
mantenendo vivo l’impegno per la valorizzazione della tradizione che le
nostre vecchie e segrete ricette conservano, quindi cantuccini alla
mandorla, deliziosi biscotti al cioccolato e brutti buoni sono il fiore
all’occhiello della nostra produzione che oggi può contare anche su un
nuovo punto vendita nel cuore di Firenze (via Nazionale, 121r).

 

 

 

 

PATCHWORK IN SETA

TESS BLONDEL
via Santo Spirito, 17 – 50125 Firenze
telefono e fax 055 210043
15, Marloes Road – London W86LQ – Gran Bretagna
telefono 0044 171 3706008

I colori sottili dell’India e la tessitura della seta telata a mano vengono
tradotti in sciarpe, scialli e stoffe. Interessata nelle tecniche tradizionali,
Tess Blondel si esprime attraverso la seta, dipingendola,
marmorizzandola, anche adoperando la tecnica batik. La sua paletta è
creata dalle nuances delle nuvole, della nebbia, della pioggia, dell’acqua
dei fiumi e della tempesta – ma anche della luce del sole italiano.

PROFUMI ED ESSENZE

OFFICINA PROFUMO – FARMACEUTICA
SANTA MARIA NOVELLA
via della Scala, 16 – 50123 Firenze
telefono 055 2302649 fax 055 288658

L’Officina Profumo – Farmaceutica di Santa Maria Novella fondata
nell’anno 1612 svolge la sua attività secolare nel centro di Firenze e
produce e vende profumi, saponi, cosmetici, prodotti di erboristeria,
liquori e prodotti da banco farmaceutici. È considerata un museo minore
data l’importanza della collezione dei vasi da farmacia e degli arredi
originali. Nell’ “antica farmacia”, così viene chiamata a Firenze, si
tengono a scopo culturale brevi concerti, mostre di pittura e
presentazioni di libri.
RESTAURO

L’ATELIER
via Ugo Foscolo, 55 – 50124 Firenze
telefono 055 2298967

All’ombra di Bellosguardo, a due passi da Porta Romana, all’interno di
un antico palazzo ha sede l’Atelier. Animano il laboratorio Angela,
Lucia e Beatrice, un’equipe affiatata che opera da oltre dieci anni nel
settore del restauro di opere d’arte su tela, tavola e carta. Terapie di
restauro compiute con sperimentata manualità e con aggiornate
tecnologie, avvalendosi di materiali di avanguardia: si parte da
un’accurata indagine scientifica per ottenere una diagnosi e una terapia
precisa e rigorosa. L’Atelier è a disposizione per consulenze a domicilio
ed è specializzato per opere di grandi dimensioni.
RESTAURO

CARMEN HIGUERA CAVERO e VITTORIO CIAPETTI
via M. Roselli Cecconi 39 r – 50127 Firenze
telefono e fax 055 410604
atelier@ciaoweb.it

In un mondo sempre più frenetico, dove tecnologia ed
informatizzazione ci spingono a sentirci sempre in corsa,
l’artigianato riesce ancora a darci una dimensione più umana
del nostro tempo.
Il nostro compito di artigiani, attraverso il restauro, é quello di
conservare e tramandare oggetti e mobili che siano testimonianza della
nostra storia, rispettando le tecniche ed i materiali di una volta e non
cancellando le tracce di un tempo.
Anche se non ci sentiamo legati al nostro passato è il nostro passato che
è legato a noi.
Storia e futuro, tranquillità e frenesia coesistono nel nostro presente
creando non fratture, ma un insieme di stimoli che manifestano tra di
loro continuità, così come una specchiera, che noi ci impegnamo a
restaurare, ha riflesso mille sguardi, mille costumi, mille emozioni
diverse nei secoli.
RESTAURO

CENTELLI
via G. B. Lulli, 4r – 50144 Firenze
telefono 055 352144

Il mobile: un patrimonio che solo la paziente opera di un laboratorio di
restauro che conosce tutte le antiche metodologie più preservare e
recuperare con tecnologie di avanguardia. Il criterio “conservativo” del
lavoro impone sempre l’analisi dello stato di integrità per trasmettere
alle generazioni future la memoria storica di manufatti che potranno
essere di nuovo utilizzati e fruiti nella praticità e nella bellezza.
Si realizzano e si restaurano cassettonature di soffitti e pavimenti lignei
dove curiamo particolarmente il colore, la patinatura.

 

 

 
RESTAURO

BEATRICE CUNIBERTI
Via Maggio, 7 – 50125 Firenze
telefono 055 285932

Beatrice Cuniberti si è diplomata alla Camberwell School of Art and
Crafts di Londra, integrando la preparazione teorica con un corso di
studio delle tecniche di restauro orientali, importanti stage al British
Museum, alla Tate Gallery ed alla Biblioteca Nazionale di Firenze. Nel
suo atelier, inaugurato nel 1985, sono stati restaurati disegni del
Guercino, stampe di Piranesi, acquerelli di Picasso, fotografie di Man
Ray, manifesti di Andy Warhol. L’atelier vanta una clientela prestigiosa,
basti citare l’Accademia dei Georgofili, l’Accademia dell’Arte e del
Disegno, il Ministero dei lavori pubblici (Magistrato delle Acque del Po),
gli Alinari oltre a collezionisti privati e librai. Le procedure eseguite
nell’atelier di Beatrice Cuniberti sono conformi ai principii tecnici,
scientifici, estetici e storici dettati dalla più recente cultura della
conservazione e del restauro.
RESTAURO

STEFANO GERINI
via S. Egidio 29 r – 50122 Firenze
telefono e fax 055 245199

Dal 1980 nella bottega artigiana di Stefano Gerini, si svolgono due tipi
di lavoro: la ricostruzione di mobili utilizzando legno vecchio, porte e
cassoni integrati con parti laccate o punte a encausto con richiami allo
stile gotico fiorentino e la decorazione vera e propria a cui si dedica la
moglie Anna.
Trompe l’oeil, pannelli e complementi d’arredo, porte; tutto decorato in
moderno e fresco stile country.

 

RESTAURO

LORENZO MIGLIORINI
Palazzo Martelli
via F. Zannetti, 10 – 50123 Firenze
telefono 055 212044

Lo studio di Lorenzo Migliorini (restauro dipinti su tela e tavola), Perito
Tecnico del Tribunale e Presidente Regionale categoria Restauratori
della Confartigianato è presente dal 1970 con esperienze di opere su
commissione, Enti Pubblici, Soprintendenze, Firenze, Siena e Pisa,
collezioni private, gallerie, Antiquari, Musei Diocesani, tra le opere
restaurate vi sono dipinti importanti al Museo di Arte Sacra di
Tavernelle V.P., San Casciano V.P. e Castelfiorentino. Inoltre ha
partecipato al Salone Internazionale del Patrimonio (Louvre Parigi), per
la conservazione e restauro, settembre 1997. Lo studio è aperto a dei
corsi pratici di restauro di dipinti su tela e tavola.
RICAMO

GIGLIOLA BANCI
viale Europa, 173/175 – 50126 Firenze
telefono e fax 055 6531715

Gigliola Banci è un’artigiana con esperienza trentennale nel campo della
sartoria. Nel suo laboratorio esegue capi di biancheria fine con pizzi
svizzeri, ricami ad arte (punto antico, a intaglio, rose sull’ago) e
biancheria per la casa. Inoltre si possono realizzare capi su misura
eseguiti dalla sartoria della casa. Tutti i tessuti utilizzati sono naturali.
RICAMO

GRAZIA GIACHI
piazza VittorioVeneto, 16/18 – 50024 Mercatale Val di Pesa (Fi)
telefono 055 8218073 – 055 8218928
giachiricam@ftbee.it

“Tutti possono ricamare, ma fare la ricamatricee è un’altra cosa” dice
Grazia Giachi. Il suo mestiere di ricamatrice, infatti, lei lo ha cominciato
a sette anni quando sotto la guida della nonna ha imparato il punto
quadro. Oggi Grazia Giachi insieme alla figlia Angela ha un avviato
laboratorio dove si produce raffinata biancheria da tavola, da letto,
intima. Naturalmente ricamata a mano con punti da nomi antichi come
punto ombra, raso, russo, sodo etc., che raccontano di preziosi corredi di
pregiate stoffe rese così ancora più ricche.
RICAMO

LA BOTTEGA DEL PICCOLO PUNTO
di Maria Luisa Munn
via Arienti 1/d – 40124 Bologna
telefono e fax 051 222819

Maria Luisa Munn, di origine americana, apre a Bologna “La Bottega
del Piccolo Punto” nel 1992. Creatività ed originalità sono la chiave di
questo successo: “non faccio mai un cuscino o un tappeto uguale
all’altro, cambio sempre i colori o il tipo di lavorazione. Mi sbizzarrisco
ad applicare il ricamo ovunque: su cuscini, tappeti, panchetti, divani,
poltrone, mantovane, paralumi, tovaglie, coperte, asciugamani,
bomboniere, copriletto e tante altre cose ancora”.
Nel 1997 viene l’idea delle coperte a piccolo punto, sempre legate alle
vecchie tradizioni di una eleganza classica.
RICAMO

ANDREA SANTORO
via Marchetta, 51 – 98125 Messina
telefono 090 622668

L’antico “Pizzo – Chiaccherino” per impreziosire la biancheria, i mobili,
le pareti e quant’altro a voi piaccia, oggi rinasce dalle esperte mani,
dall’inventiva e pazienza di un uomo.

 

RICAMO

IRMA SCUDELLARI MELANDRI
Artigianato Artistico Bizantino Scuola di Russi
via G. Carducci, 11 – 48026 Russi (Ra)
telefono 0544 580869

Il ricamo bizantino è un ricamo antichissimo, arrivato a Ravenna nel
V/VI sec. d.C., importato dai Bizantini quando questa città era capitale
dell’Impero d’Occidente. L’arte di questo ricamo si impose subito per la
finezza dei disegni e la finezza dei colori. Lungo i secoli questi preziosi
ricami furono dedicati esclusivamente agli arredi sacri e quasi
dimenticati. Solo nel 1989, grazie a Irma Scudellari Melandri (che ne
cura i disegni) il tentativo è stato coronato da grande successo. Infatti,
per i colori ed i disegni, che vengono ripresi da mosaici, avori, marmi
che ornano i monumenti e le basiliche bizantine, si realizzano articoli
adatti a tutti gli stili.
RITRATTISTA

CRISTINA BORGOGNA di CAPRIASCO
via Petrarca, 17 – 10024 Moncalieri (To)
telefono 011 642520 – 0339 6543553 fax 011 643649

Nata a Torino, si diploma alla Scuola d’Arte sotto la guida del Maestro
Pontecorvo. Ispirandosi ai ritrattisti del secolo scorso, oggi si è
specializzata in ritratti di famiglia, privilegiando i bambini ed i cani. Il
ritratto, un mondo in apparenza semplice, ma in realtà esercizio
d’estrema difficoltà tecnica e sfida espressiva per qualunque pittore
intende definirsi tale. Una realtà apparentemente fotografica che delinea
forme, colori e caratteri con sapiente tratto, ma che in realtà, nella
propria perfezione stilistica, offre nuove prospettive di visione. Pare
quasi che Cristina Borgogna di Capriasco abbia inteso inventare una
sorta di classicismo d’impronta britannica, permeato da un vivace
modernismo e da un tratto felice e preciso, che rende del tutto personali e
particolari le sue opere.

 

 

 

 

SCAGLIOLA

LA SCAGLIOLA
di Fabiola Lunghetti
piazza Pitti, 9/10 r – 50125 Firenze
telefono e fax 055 211523

La scagliola è il nome attribuito ad uno stucco durissimo, composto da
“selenite” o “pietra di luna”, colla animale e pigmenti naturali, con il
quale si realizzavano, seguendo l’antica tecnica dell’intarsio marmoreo,
vari manufatti.
Questa particolare tecnica artistica fiorì nel 1600 in Toscana, in
sostituzione del costoso “commesso in pietre dure”, nato a Firenze sotto
l’auspicio della famiglia dei Medici.
Gli oggetti creati da Fabiola Lunghetti sono pezzi unici, lavorati
interamente a mano secondo la tecnica originale dell’antica scagliola.
SCATOLE

ANN HEPPER
borgo Pinti, 70 – 50121 Firenze
telefono 055 244847

Scatole costruite interamente a mano per custodire i tuoi sogni, i tuoi
segreti, le tue lettere (d’amore?), ma anche CD, francobolli, gioielli etc.
I materiali usati sono cartone, lino, carta marmorizzata e stampata,
vecchie cartoline, disegni, stampe o le tue fotografie… e non
dimentichiamo la colla!
Ogni scatola è diversa dalle altre e tutte sono fatte con fantasia e con
amore!
STAMPE E CORNICI

STUDIO PUCK
via dello Sprone, 10/12r – 50124 Firenze
telefono e fax 055 280954

L’incontro dell’idea creativa e l’abilità manuale hanno dato vita alle
stampe dello Studio Puck. Stampate a torchio e acquerellate a mano,
rifinite con passe-partout decorati, presentate con cornici in ciliegio
massello lucidate a piumaccio e intarsiate con marmi e pietre dure, le
stampe dello studio Puck partono dal cuore di Firenze (a due passi da
piazza Pitti e a un tiro di schioppo dal Ponte Vecchio) e trovano
estimatori in tutto il mondo.

 
STAMPE E MODELLINI DI NAVE

LA COMPAGNIA STORICA
via Torretta, 6 – 10028 Trofarello (To)
telefono 011 3192327 fax 011 6490852

Compagnia Storica dal 1983 si occupa di complementi d’arredo e di
regalistica nel settore delle stampe “storiche”. Esplorazioni, imprese e
attività passate e attuali, eventi e anniversari così importanti da fissare
nella memoria per essere conservati nel tempo. Con il sapiente uso di
antiche tecniche illustrative del passato è stato possibile rieditare queste
mappe di alto valore storico, consentendo così a una piccola cerchia di
collezionisti, di studiosi, di apprezzare questi cari cimeli cartografici di
classico gusto “old fashion”, sono l’ideale e originale soggetto per
omaggi aziendali e personali che ognuno amerà conservare per sempre.
STENCIL

DURININOVE
via Durini, 9 – 20122 Milano
telefono 02 782298 fax 02 76023973
www.durininove.com – durininove@tin.it
Da Durininove vi attende il paradiso della decorazione.

Con l’importazione diretta ed esclusiva, Durininove propone al pubblico
italiano i migliori marchi mondiali. Vi invitiamo a visitare il nostro
show room, aperto con orario continuato dalle 10 alle 19, tutti i giorni
escluso sabato e festivi: troverete tutto ciò che serve per dare, con
creatività e fantasia, un tocco personale alla vostra casa. Carte e figurine
pretagliate per il decoupage, stencils, oggetti in legno grezzo, pastelli ad
olio, colori acrilici, volumi illustrati con soggetti ornamentali e tutti gli
accessori per la decorazione di ogni superficie.
Presso il nostro show room di Milano organizziamo periodicamente corsi
didattici per apprendere tutte le tecniche della decorazione.

 

 

 

 

TERRACOTTA

ENRICA CAMPI e MASSIMO VOGHERA
strada Leone Fontana, 2 – 10133 Torino
telefono 011 6612156 – 0338 3601430

Enrica Campi e Massimo Voghera (docente di scenografia
all’Accademia di Belle Arti di Torino) lavorano assieme da più di dieci
anni: collaborano come pittori scenografi con il Teatro Stabile di Torino
e con altre realtà torinesi, progettano e realizzano trompe l’oeil e
recentemente è nata in loro la passione per la terracotta e la cartapesta.
Enrica Campi: “I teatrini mi danno la possibilità di usare molte tecniche
e materiali: cartapesta, ceramica, terracotta, legno, cartone, vetro,
metallo e luci. Ho scelto il tema dell’opera lirica perchè è un mondo che
lascia spazio ai sentimenti”. Massimo Voghera: “Mi piacerebbe
raccontarvi una storia… un bel giorno ho provato a prendere un po’ di
argilla e a raccontarne una, a dire il vero più che una storia era una
filastrocca, forse la più famosa… ambarabacciccicoccò, poi è nato uno
spaventapasseri in vacanza, poi…”
TERRACOTTA

SUSAN LEYLAND
via Brunelleschi, 2 – 50029 Impruneta (Fi)
tel. 055 2022995
www.equinnesculptures.com – leyland@equinesculptures.com
Di origine inglese, vivendo nei pressi di Impruneta ha scoperto e
conosciuto la locale tradizione artigiana della terracotta e nella creta ha
trovato la materia prima per le sue opere.
I suoi lavori sono dedicati quasi esclusivamente alla raffigurazione del
cavallo. Le forme, i movimenti, l’anatomia, pur rappresentati
fedelmente, sono carichi di valenze simboliche. Di lei è stato detto che le
sue sculture vivono, che trasmettono forza, libertà e sensibilità. É
sorprendente nell’osservarla lavorare, come un materiale povero come la
certa, tra le sue mani, con gesti semplici e antichi, lentamente si
trasformi e si animi.

 

 

 

 

TESSUTI STAMPATI E DIPINTI

BORGO DELLE TOVAGLIE
di Daniela e Valentina Muggia
via delle Tovaglie, 5 – 40121 Bologna
telefono 051 585012

Nel cinquecentesco “Borgo delle Tovaglie”, ora via delle Tovaglie,
esistevano laboratori artigiani che tessevano e confezionavano lini e
tovagliati preziosi per le grandi famiglie Bologna.
Abbiamo voluto far rinascere questa tradizione nella cornice di una
deliziosa palazzina del 500 alla quale attenti restauri conservativi hanno
ridato atmosfera e sapore del tempo. La chiave dell’attività si può così
riassumere: la preziosità e l’eleganza del passato, su misura per ogni
esigenza e specialmente la straordinaria praticità! Prezziosi broccati, lini
naturali, tulle, fresche fantasie provenzali vengono proposte e
confezionate per le esigenze ed il gusto di tutti. Ed inolre… non
richiedono lavaggi e stirature, ma sono di una praticità unica perchè ogni
macchia sparisce con un semplice gesto.
TESSUTI STAMPATI E DIPINTI

STAMPERIA BRAGHITTONI
Corso Garibaldi, 57 – 47042 Cesenatico (Fc)
telefono e fax 0547 80377
La stampa a mano delle tele, secondo il metodo tradizionale
“romagnolo”, ha la sua caratteristica nell’adozione della tecnica
xilografica. Ogni stamperia ha il suo patrimonio di matrici realizzate in
legno di pero. Parlare di tele stampate alla “romagnola” è sinonimo di
decorazione a ruggine che varia, nella ricetta, da bottega a bottega,
utilizzando il ferro, l’aceto di vino e l’amido di frumento.
I tagli di tessuto (canapa, lino, cotone) sono stesi sul banco e decorati in
più modi – “a campo pieno” per copriletto e copritavola o a “bordature” -
e poi fissati nei colori, risciacquati in acqua corrente e stirati. Ogni fase
della lavorazione delle tele viene eseguita all’interno della stamperia di
Roberta Braghittoni che ha optato per una produzione limitata per
curarla alla perfezione.

 

 

 

TESSUTI STAMPATI E DIPINTI

KATIA RIVANO
via Hermada, 21 – 09122 Cagliari
telefono 070 282179 – 0338 3318130

Katia Rivano, creatrice cagliaritana, appassionata di pittura su stoffa, da
ormai cinque anni opera a tempo pieno nel settore, predilige i tessuti
naturali quali: seta, lino, cotone per l’abbigliamento e nello specifico:
abiti, gonne-pareo, top, sciarpe ecc. Le sue composizioni si ispirano al
floreale, all’astratto, giocando nell’accostamento dei colori. Si occupa
anche di complementi d’arredo, per i quali si è ispirata alla tradizione
sarda, traendo spunti da vecchi arazzi, costumi sardi, bronzetti. Esegue
capi unici, particolari a tiratura limitata. Ha partecipato a cinque sfilate
importanti nell’isola (Cagliari, Costa Smeralda, Villasimius) ed a tre
mostre.
TIPOGRAFIA

TIPOGRAFIA LEGATORIA F. BROGI
Palazzo Martelli
via Zannetti, 24r – 50123 Firenze
telefono e fax 055 284261

Dal 1920 la Tipografia e Legatoria F. Brogi, situata nel centro
storico della città, mantiene inalterata la tradizione di una
lavorazione e di un gusto per la creazione che sfida i tempi ed
esalta l’artigianato artistico. Dalla preparazione della
composizione, con caratteri in fusione di piombo, alla
realizzazione finale della stampa, con una macchina
tipografica del 1800, tutto avviene secondo lo stile del
maestro artigiano ed il desiderio e la richiesta di ogni singolo
cliente. La carta ed il colore, elementi fondamentali nella
stamperia, sono presenti anche nella legatoria, strumenti per la
creazione di libri, album, inserti, che conservano nel tempo il
fascino delle cose fatte a mano.

 

TOMBOLO E MERLETTO

NON SOLO FILI
73040 Torrepaduli (Le)
telefono 08 33694251 – 0338 3941257

L’associazione è nata nel maggio del 1998. Ha come impegno precipuo
tutelare l’arte delle trine eseguite al tombolo sia dalle mistificazioni che
dall’oblio. In considerazione di ciò, si insegna a giovani allieve ad amare
ed eseguire a regola d’arte trine di finizione, inserti, entre-deux, che
rendono meravigliosi capi d’abbigliamento, biancheria per la casa,
elementi di arredamento. Fermo restando il rigore nell’eseguire il
manufatto e nella stoffa adoperata per la confezione (lino della migliore
fattura), le varianti rispetto al passato riguardano una naturale
rielaborazione dei disegni e la quantità di merletto che si applica,
ovviamente proporzionato all’estetica del lavoro finito e alla disponibilità
della committente. Altro strumento per concretizzare quanto ci siamo
prefisse, sono le mostre ed i convegni che organizziamo nella nostra
provincia o che frequentiamo, invitate, in altre regioni italiane.
TOMBOLO E MERLETTO

SAPRIAD
telefono 055 474996 – 470184 – 587332

C’è una profonda differenza tra il ricamo ed il merletto. Mentre il primo
deve avere una stoffa di appoggio, il merletto nasce dalle mani,
direttamente su un disegno, materializzandosi per mezzo del filo e di
piccoli attrezzi come l’uncinetto, gli spilli e, nel nostro caso, i fuselli.
Nei tempi antichi le merlettaie lavoravano nelle cantine fredde dove
l’umidità faceva sì che il filo non si rompesse. Oggi si trovano facilmente
pizzi fatti a macchina; quindi, affinché il merletto possa continuare ad
esistere è necessario che torni ad essere “arte”.

Il lavoro intellettuale strappa l’uomo alla comunità umana.
Il lavoro manuale, invece, conduce l’uomo verso gli uomini.
F. Kafka, Conversazioni con Gustav Janouch

 

 

 
VETRO

PAOLO BRASCHI
via Pellettier, 41 – 57122 Livorno
telefono 0586 897901 – 401255

Una tecnica antica al servizio di nuove idee.

Paolo Braschi è un artigiano inteso nel senso più ampio e nobile del
termine perché, dopo anni di ricerca e sperimentazione, ha saputo
riproporre attraverso le stesse tecniche messe a punto da Tiffany, oggetti
che stupiscono per il loro virtuosismo e la loro bellezza. Con una
produzione classica possiamo ammirare inoltre vetrate, specchi e
lampade in linea con le moderne tendenze artistiche.
___________________________________________________________
_________________________

VETRO

LIGHT & LINE
di Rosa Mammola
via Nicotera, 17 – 17024 Finale Ligure Borgo (Sv)
telefono e fax 019 690345

Il laboratorio artigiano è specializzato nella produzione di vetrate
artistiche, formelle, piani per tavoli, pavimenti, lampade, sculture e
quadri con la tecnica della fusione partendo dal vetro piano. Si usano
vetri colorati, vetri trasparenti, polveri di vetro, graniglie, canne, ossidi
metallici, lustri metallici per la decorazione e fibre ceramiche per le
forme.
La lavorazione avviene interamente a mano (taglio, molature,
composizione, coloritura ecc.).
I vetri vengono posti in forno elettrico che raggiunge 850 C per la
fusione e 650 C per la cottura delle pieghe (lampade curve, sculture).
Prima di ogni lavoro viene eseguito un bozzetto per ogni cliente.

 

VETRO

MOLERIA LOCCHI
via D. Burchiello, 10 – 50124 Firenze
telefono 055 2298371 fax 055 229416

Questa bottega artigiana esiste a Firenze fin dall’800 e, forse unica nel
suo genere, vi si può copiare o restaurare qualsiasi oggetto in vetro o in
cristallo molato. Nel vecchio laboratorio Locchi si possono rifare le
ampolle per le oliere antiche (molate come quelle originali), il più
sfaccettato dei tappi, l’interno di una preziosa saliera d’argento, la
coppetta o il trionfo di un centro tavola. Riparazione, ricostruzione,
sostituzione ex novo di oggetti: tutto questo è possibile utilizzando
antichi vetri oppure attraverso la soffiatura a bocca di nuovo materiale
che verrà poi molato, fresato, inciso secondo lo stile del campione rotto o
della montatura antica dove il pezzo deve essere inserito.
VETRO

VETROSIA
di Mario Spatari
via Corridoni, 17 – 50134 Firenze
telefono e fax 055 474067
vetrosia@hotmail.com

Operante da anni in Firenze, il Laboratorio di Vetrosia si propone al
pubblico con le caratteristiche proprie dell’antica bottega artigiana.
Nascono qui vetrate, lampade, specchi e complementi d’arredo.
Impossibile codificare la gamma dei manufatti artistici che Vetrosia è in
grado di proporre: ogni “pezzo” costituisce la realizzazione di un preciso
progetto, che viene elaborato di volta in volta, in risposta a qualsiasi
problema d’arredamento, foss’anche il più inconsueto. Motivi
ornamentali o particolari architettonici già presenti nell’ambiente, casa o
luogo pubblico che sia, costituiscono spesso lo spunto originale per
progettazioni assolutamente personalizzate, che vengono realizzate con
vetri pregiati e “tessitura” che ricorre ai piombi tradizionali o alla più
raffinata tecnica Tiffany.

 

VIMINI E PAGLIA

LA NUOVA CESTERIA DI CRISTINA
di Cristina Galletti
via C. Bianchi, 16 – 50134 Firenze
telefono 055 481333

Cristina Galletti realizza oggetti in cesteria ed a questi abbina l’uso di
fiori secchi e pressati creano vassoi, quadri, paesaggi di foglie,
composizioni di ogni tipo, oggetti di arredamento. Ha partecipato con
successo a numerose manifestazioni non solo in Toscana cercando
confronti ed arricchimenti.
VIMINI E PAGLIA

GIOTTO SCARAMELLI
viuzzo Triozzi, 4 – 50018 Scandicci (Fi)
telefono 055 740077

Come già suo padre, Giotto Scaramelli intreccia cesti, rispettando con
passione le tecniche tradizionali e servendosi di materiale raccolto da lui
stesso: salice, olivo, olmo, ligustro, corniolo, acero e frassino. Oltre ad
una produzione classica, Giotto Scaramelli ama cimentarsi in
esperimenti manuali innovativi e sempre diversi. Unisce alle sue
creazioni un’attività didattica: tiene infatti corsi di intreccio durante tutto
l’anno, ospitando anche, allo scopo, gruppi di persone presso il podere
Beccacivette a Scandicci.

 

 

  • Facebook