close x

Catalogo Edizione 2009

Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Ministero dello Sviluppo Economico e Attività Produttive
Regione Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Firenze

Ente Cassa di Risparmio di Firenze
Toscana Promozione

Associazione Giardino Corsini

XV edizione

Venerdì 15, Sabato 16 e Domenica 17 maggio 2009

 

Per la XV edizione di ARTIGIANATO E PALAZZO

In una città che si avvia ad una serie di grandi trasformazioni e cambiamenti, ARTIGIANATO E PALAZZO si conferma un appuntamento atteso, indipendente e concreto per valorizzare e promuovere la grande tradizione artigiana fiorentina.

Questa XV edizione della Mostra presenta al pubblico una nuova selezione di oltre ottanta superbi artigiani italiani e stranieri che realizzeranno oggetti unici lavorando rigorosamente dal vivo, rappresentando così il cuore pulsante della manifestazione.

Prosegue con successo la collaborazione con l’Osservatorio per i Mestieri d’Arte dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze che quest’anno organizza ad ARTIGIANATO E PALAZZO un nuovo Convegno Internazionale sul tema “La Lana. Filiera del tessile sostenibile” dove si parlerà di produzione, ricerca, formazione, occupazione di uno specifico settore. Per questa occasione saranno riuniti a Firenze i rappresentanti di tante realtà italiane ed europee – artigianato, moda e strutture museali – che hanno a cuore il futuro dell’artigianato non tessile.
Saranno presentate anche le prime tre “Borse Lavoro” promosse da OMA destinate a giovani apprendisti artigiani per una esperienza lavorativa all’interno di botteghe artigiane fiorentine, scelte in questa prima fase nel settore della sartoria, della oreficeria e del restauro ligneo.
Giunge inoltre alla IV edizione il concorso “Il Giovane Genio Fiorentino” organizzato con la Provincia di Firenze e l’Agenzia per il Turismo di Firenze per stimolare la professionalità e la creatività anche manuale degli alunni delle scuole d’arte di Firenze, Sesto Fiorentino, Empoli e Fucecchio mettendoli alla prova con le lavorazioni tipiche del territorio. Per questa edizione il materiale scelto, dopo la terracotta, la ceramica e la porcellana è il cuoio di Fucecchio.

 

L’Ente Cassa di Risparmio di Firenze per ARTIGIANATO E PALAZZO

Il cotto dell’Impruneta. 700 anni di arte e storia

Il cotto dell’Impruneta celebra 700 anni. Per festeggiare l’importante ricorrenza l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e il Comune di Impruneta hanno deciso di promuovere un vasto e spettacolare progetto di valorizzazione del territorio, di cui l’evento principale è la mostra Il cotto dell’Impruneta. Maestri del Rinascimento e le fornaci di oggi, un’esposizione di preziose sculture e manufatti antichi e moderni allestita nei secolari locali di piazza Buondelmonti: il salone ed il chiostro della Basilica di Santa Maria, i Loggiati del Pellegrino.
Quattro le sezioni, I Maestri del Rinascimento, Il cotto nell’architettura toscana, Le eccellenze dell’artigianato, sino a giungere a Le fornaci di oggi, ancora attive e note in tutto il mondo, per raccontare la storia del cotto, un materiale umile, ma capace di incantare anche i grandi maestri del Rinascimento. Infatti, dopo un periodo di oblio durante il Medioevo, nel Quattrocento si assiste alla rinascita della sua produzione. Ed è allora che con esso si confrontano artisti come Brunelleschi, Ghiberti, Donatello, Michelozzo, Della Robbia, Desiderio da Settignano, Benedetto da Maiano e Verrocchio.
Da segnalare che l’Immagine della Madonna, la tavola, normalmente visibile nella Cappella all’interno della Basilica dell’Impruneta solo in occasione di alcune ricorrenze, si potrà eccezionalmente ammirare per tutto il periodo della mostra, assieme alle opere dei Della Robbia.

Il cotto dell’Impruneta. Maestri del Rinascimento e le fornaci di oggi
Da giovedì a domenica, con orario 10/13 – 15/19, fino al 26 luglio.
Per l’evento è previsto un biglietto unico, la Cotto Card, che prevede molte agevolazioni tra cui visite guidate gratuite, laboratori per le famiglie ed il collegamento pullman tra Firenze e l’Impruneta.
Sul sito www.imprunetacotto.it l’elenco completo dei punti vendita della Cotto Card.
Dettagli e prenotazioni: Sigma, 055.243140, prenotazioni@cscsigma.it.

 

Il Giovane Genio Fiorentino

“Il cuoio di Fucecchio – la scuola – un’opera”
Concorso sulla Creatività e la Lavorazione del Cuoio Fiorentino

La Provincia di Firenze, l’Agenzia per il Turismo il Comune di Fucecchio e la Scuola del Cuoio di Firenze, nell’ambito della edizione Genio Fiorentino 2009 in sinergica collaborazione con ARTIGIANATO E PALAZZO si accingono a dare vita alla IV edizione del Giovane Genio Fiorentino dedicata alla lavorazione del cuoio.

L’idea di far fare ai ragazzi delle scuole un oggetto dell’artigianato tipico di Firenze, nasce dalla precisa volontà di rilanciare tra i giovani i mestieri d’arte e le lavorazioni tipiche della provincia di Firenze.
Come ogni anno, a rotazione viene scelto un materiale caratteristico della produzione artigianale/artistica del territorio della Provincia.
Quest’anno il Giovane Genio Firoentino si cimenta con la lavorazione tipica del cuoio.
Non si tratta di un vero e proprio concorso, non ci sono premi se non simbolici, si tratta piuttosto di una iniziativa che ha il fine specifico di dare risalto all’artigianato artistico e di stimolare i giovani a non dimenticarsi di questa nostra ricchezza.
Il progetto nasce anche dalla precisa volontà di dare la giusta importanza agli artigiani, che svolgono un’attività secondo le antiche tradizioni fiorentine e il cui valore aggiunto è quello dell’unicità; non ci sarà mai un oggetto fatto in serie che possa lontanamente avvicinarsi per bellezza o caratteristiche a quelli fatti dalle sapienti mani dei nostri maestri artigiani.
Sono state coinvolte la Scuole Superiori con indirizzo artistico di Firenze e della provincia e più precisamente il Liceo Artistico Leon Battista Alberti di Firenze, l’Istituto Statale d’Arte di Firenze, il Liceo Artistico Virgilio di Empoli, l’Istituto Statale d’Arte di Sesto Fiorentino e quest’anno anche l’Istituto Professionale A. Checchi, sezione abbigliamento e moda, di Fucecchio.
Le scuole anche quest’anno hanno confermato, con la loro entusiastica partecipazione, l’importanza di questa iniziativa volta ad incoraggiare concretamente la professionalità degli studenti.
Il Giovane Genio Fiorentino, uno degli eventi di spicco del Genio Fiorentino 2009, istituito per promuovere le attività collegate alle lavorazioni artigianali, ha come scopo la divulgazione della tradizione artigianale, fondamentale risorsa economica e elemento essenziale della nostra cultura.
La perfetta sinergia con l’Associazione Giardino Corsini ed ARTIGIANATO E PALAZZO, fa si che la collocazione naturale del Giovane Genio sia la manifestazione ARTIGIANATO E PALAZZO che è uno dei più grandi riflettori sull’artigianato a livello non solo nazionale ma anche internazionale.
Ci auguriamo che facendo confluire il giovane Genio nella Mostra ARTIGIANATO E PALAZZO si possa mettere in risalto la professionalità dei giovani stimolandoli a diventare dei bravi artigiani e dare la dovuta importanza a tutti coloro che svolgono questo bellissimo mestiere.
Da sempre creiamo un coinvolgimento degli insegnanti e dei ragazzi delle scuole in una attività professionale strettamente legata al territorio nella convinzione che il tema che collega il lavoro dei giovani al territorio fiorentino sia una missione da proporre con vigore.
Sempre più spesso sentiamo che gli artigiani stanno diminuendo, che questi mestieri artistici sono in crisi e con questa iniziativa ci auguriamo che venga dato il giusto risalto a queste lavorazioni e il giusto stimolo a proseguire queste attività.
Le scuole coinvolte, grazie al valido contributo del Comune di Fucecchio, alla generosità della Conceria il Ponte di Fucecchio e alla paziente e sapiente mano della Scuola del Cuoio di Firenze, hanno avuto a disposizione rispettivamente il cuoio da lavorare e gli utensili, il maestro artigiano della Scuola del Cuoio che ha spiegato agli insegnanti e ai ragazzi le tecniche di lavorazione di questo materiale.
Le scuole hanno avuto inoltre dei manuali con la descrizione delle tecniche di lavorazione e di decoro del cuoio.

L’artigianato artistico, inteso come espressione del virtuosismo manuale e della sua capacità di trasformare un oggetto destinato alla serialità in opera d’arte, è un modello della cultura fiorentina nel mondo: il Genio Fiorentino è sede di valorizzazione delle bellezze artistiche e delle grandi capacità produttive e culturali del territorio della nostra provincia.
La nostra cultura è frutto di un sapere manuale e tradizionale che ha creato oggetti così preziosi da entrare nell’immaginario collettivo, simboli e icone della creatività di Firenze e del suo territorio e non è un caso che oggi siamo i maestri della metodologia e della tecnica del restauro in Europa.
La capacità dei giovani e i mestieri artigianali della provincia di Firenze sono uno dei nostri patrimoni, l’unicità è il cavallo di battaglia in un futuro globalizzato; vogliamo proteggere, salvaguardare e promuovere questa nostra grande ricchezza.

Giovanna Folonari
Assessore al Turismo e Cultura della Provincia di Firenze

Antonio Preiti
Direttore dell’Agenzia per il Turismo di Firenze

 

Convegno e giornata di studi
“La lana. Filiera del tessile sostenibile”

Esperienze e prospettive del tessile sostenibile per la filiera della lana.
La produzione, i mercati, la tracciabilità dei prodotti e la certificazione, la ricerca, la formazione e l’occupazione.

Anche quest’anno Osservatorio dei Mestieri d’Arte è presente ad ARTIGIANATO E PALAZZO con un convegno internazionale che vedrà la partecipazione di rappresentanti dell’Unione europea, delle istituzioni e dei maggiori esperti di produzione, marketing, ricerca, formazione e occupazione della filiera del tessile italiano. Il tema relativo a La lana, filiera del tessile sostenibile si pone come un confronto fondamentale tra i saperi locali, l’ artigianato, la moda con l’esperienza delle microfiliere e con esempi di successo del comparto tessile/moda nazionali.

La FAO ha dedicato al 2009 l’anno internazionale delle Fibre Naturali. Convegni internazionali, workshop, sfilate, mostre ed eventi di vario genere si terranno in tutto il mondo nel corso di quest’anno per stimolare l’interesse da parte del pubblico nei confronti della fibra naturale, rafforzare le piccole e medie imprese impegnate nella sua produzione e sviluppo, nonché incoraggiare i governi a mettere in atto strategie appropriate a rafforzare questo genere di produzioni.
Ad oggi si stima che siano oltre 30 milioni le tonnellate di fibra naturale prodotte annualmente nel mondo, circa due i milioni di persone impegnate nella loro produzione, trasporto e commercializzazione. Le fibre naturali rappresentano dunque un settore sempre più importante nella fabbricazione di tessuti da utilizzare in tutti i comparti del tessile, dall’abbigliamento, all’arredamento, al rivestimento. Perché scegliere la fibra naturale? L’utilizzo si configura come vettore di crescita e sviluppo del settore agricolo, valido sostegno ai paesi più poveri del mondo e contributo fondamentale alla tutela dell’ambiente. Particolarmente importante risulta dunque un’azione di sensibilizzazione nei confronti di un acquisto più consapevole e ragionato da parte dell’utente finale. L’anno internazionale della fibra naturale mira dunque a portare all’attenzione mondiale la necessità di consentire un adeguato sviluppo di queste produzioni, sensibilizzando governi, aziende, singoli ad operare delle scelte più consapevoli e ragionate.

A fine convegno verranno presentate le prime Borse Lavoro OmA mentre il giorno seguente, sabato 16 maggio nella limonaia del giardino Bardini sarà organizzato un tavolo di lavoro riservato ad esperti del settore per discutere il tema del tessile sostenibile e considerare i punti di forza e di debolezza elaborando un modello di rete.

Michele Gremigni
Presidente Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Il Palazzo e il Giardino Corsini sul Prato

La facciata di uno dei palazzi lungo quello che era noto come il Prato di Ognissanti nasconde uno dei giardini più affascinanti di Firenze.
Acquistato da Filippo Corsini nel 1621 insieme ad “un casamento grande cominciato e non finito”, il giardino dei Corsini viene descritto dal Bocchi nel 1677 come “delizioso… e oltre le piante nobili che l’adornano… arricchito di statue antiche e moderne”. Autore di questo “delizioso giardino” è Gherardo Silvani, l’architetto a cui Filippo e Maddalena Corsini diedero l’incarico terminare la casa iniziata dal Buontalenti per gli Acciaioli, precedenti proprietari del terreno. Oggi, del Buontalenti, riconosciamo la loggia e le finestre inginocchiate mentre l’opera architettonica del Silvani si intuisce nei particolari degli ambienti terreni, quali le decorazioni araldiche di alcuni architravi. È nella parte del giardino all’italiana comunque, con le aiuole geometriche, le siepi di bosso, le conche dei limoni e il viale centrale con le statue, che si manifesta lo spirito barocco e scenografico dell’artista. Per aumentare l’impressione di maggiore lunghezza e profondità del viale, l’architetto usò l’artificio di porre le statue e i rispettivi piedistalli ad altezze via via digradanti, ponendo il punto di vista principale dal loggiato posteriore dell’edificio verso via della Scala, come dimostrano il putto e i due leoni, al di sopra del cancello e dei pilastri laterali rivolti verso l’interno. Nel 1834 questa residenza viene destinata ad abitazione di don Neri e di sua moglie, i quali commissionarono lavori sia di carattere architettonico che decorativo. Negli stessi anni anche il giardino subisce delle modifiche in chiave romantica: si creano dei boschetti, una montagnola e un laghetto, una trasformazione che è ancora oggi leggibile nelle due masse boscose che chiudono come quinte verdi il giardino. Più recentemente il giardino con la sua fioritura primaverile di cisto rosa e rosso, di lavanda, rose, peonie e ciliegi da fiore, è stato oggetto di un intervento di sistemazione da parte di Oliva di Collobiano.
Città Nascosta

Città Nascosta fondata da Marcella Cangioli, Maria de’Peverelli e Tiziana Frescobaldi, propone cicli di visite guidate che hanno carattere divulgativo e non accademico, secondo una prospettiva non consueta, attenta anche ai particolari, alle curiosità celate, al volto “minore”, se non addirittura “segreto”, della città e della regione.
L’Associazione organizza anche eventi culturali o visite su itinerari da concordare.
Per informazioni rivolgersi a: Associazione Culturale Città Nascosta
Lungarno Cellini, 25 – 50125 Firenze – Tel. 055 6802590 – fax 055 6801680
info@cittanascosta.it – www.cittanascosta.it

 

Il Premio Perseo di Banca CR Firenze
Un riconoscimento alla creatività degli artigiani da Banca CR Firenze

Banca CR Firenze è lieta di contribuire anche quest’anno alla realizzazione della Mostra ARTIGIANATO E PALAZZO botteghe artigiane e loro committenze che giunge con questa alla sua XV edizione.
Il legame fra la nostra Banca e l’artigianato locale è sempre stato particolarmente forte. L’artigianato, infatti, oltre a costituire un importante comparto dell’economia toscana, rappresenta un valore specifico della cultura e della tradizione della nostra regione. La salvaguardia e la valorizzazione di questa importante risorsa del territorio trovano pertanto piena rispondenza nei valori d’impresa di Banca CR Firenze che, fin dalla fondazione, si è qualificata come punto di riferimento imprescindibile per la custodia dei valori tradizionali del territorio e della società civile.
Il Premio Perseo, assegnato dalla nostra Banca all’espositore più apprezzato dal pubblico, offre in particolare un riconoscimento a chi ha saputo conservare l’arte della produzione artigiana raccogliendo la delicata eredità di una tradizione rimasta immutata nei secoli. Promuovendo questa importante iniziativa Banca CR Firenze intende confermare il proprio ruolo di azienda moderna e dinamica che, operando in stretta connessione al mercato, contribuisce allo sviluppo delle attività produttive del territorio.

Banca CR Firenze

 

 

 

ESPOSITORI
LE CREAZIONI DI BEA
di Beatrice Buccella Lonati
via San Giovanni sul Muro, 5 – 20121 Milano
telefono 333 4023903
Tutto è iniziato per puro caso, dovendo abbinare ad un abito elegante gli accessori adeguati. Da quel momento è nata in Beatrice Buccella Lonati una vera e propria passione per il mondo degli accessori: borse, sciarpe, fiori, top e cinture. Oggetti realizzati combinando i materiali più diversi, dai fili d’argento alle conchiglie di madreperla della Polinesia alle pietre naturali. Borse realizzate esplorando le possibilità offerte dal plissée, arricchite con chiusure d’epoca che vanno dalla fine dell ‘800 agli anni ’20, fino agli anni ’60. Tutti accessori creati con un’accurata ricerca di materiali preziosi e innovativi.

KIMONOCRAFT
di Naoko Watanabe
via A. Ciseri, 11 – 50142 Firenze
telefono 331 9350991
www.kimonocraft.com
Kimonocraft nasce quando Naoko inizia, un po’ per gioco, ad accostare alcuni scampoli di tessuti per kimono alle locali passamanerie e tessuti da tappezziere. Escono così dalle sue mani alcuni oggetti, come borse, accessori moda e complementi d’arredo, con un design assolutamente particolare che mescola alla perfezione lo stile e la cultura fiorentina con quella giapponese. Questi piccoli manufatti, estremamente curati nelle rifiniture, sono prove di amore per le due culture che Naoko trasmette sui tessuti e nei lavori manuali.

ALTA GASTRONOMIA

ANTICO FORNO SANTI
via Migliana, 156/158 – 59025 Migliana Cantagallo (PO)
telefono e fax 0574 981509
www.biscottisanti.com
L’Antico Forno Santi produce artigianalmente, con lavorazione interamente a mano, biscotteria secca: i classici cantuccini alla mandorla, i “brutti boni” e i biscotti al cioccolato, la grande specialità del Forno. Tradizione, genuinità e passione sono i segreti del lavoro di questi superbi artigiani del gusto.

BARONCINI LATTERIA GELATERIA
via Celso, 3r – 50139 Firenze
telefono 055 489185
viale Mazzini, 13r – 50132 Firenze
telefono 055 242365
Nel 1921 la famiglia Baroncini vendeva solo latte, ampliando poi la produzione a gelati e yogurt nel primo dopoguerra.
Oggi il marchio Baroncini è tra i più conosciuti ed apprezzati nel settore del gelato artigianale, non solo nel capoluogo toscano. A rendere famosa la storica gelateria fiorentina, che vanta oltre venti gusti tra cui scegliere, sono soprattutto il gelato di riso e il semifreddo al caffè. Ma Baroncini è molto apprezzato anche per i suoi dolci, tra cui spiccano il Montebianco, vera e propria delizia di panna e marroni freschi, e la panna cotta, difficilmente uguagliabile a Firenze.

DE GUSTIBUS
di Piro Gerlando
via Circonvallazione, 1 – 92010 Siculiana (AG)
telefono e fax 0922 817356
www.degustibuspiro.it
L’azienda De Gustibus nasce agli inizi del Novecento nella borgata marinara di Siculiana Marina, in provincia di Agrigento. L’azienda è conosciuta in tutta la penisola italiana e, con grande spirito innovativo, elabora con passione nuove ricette sia a base vegetale sia ittica. La capacità di interpretare i gusti di una clientela sempre alla ricerca di nuovi sapori ha favorito la nascita di prelibatezze come la crema di pesce spada affumicato e la salsa con le mandorle, senza dimenticare il sontuoso tonno all’olio, lavorato esclusivamente fresco e di provenienza locale.

LA BOTTEGA DI CHICHIBIO
via Boccaccio, 4 – 50052 Certaldo (FI)
telefono e fax 0571 652504 – 347 8316645
alessandro.chichibio@gmail.com
La conduzione della Bottega di Chichibio, una piccola enosteria nel bellissimo borgo medievale di Certaldo Alto, si deve alla passione di Alessandro Cambi per il mangiar bene e soprattutto per i cibi ed i vini della nobile tradizione enogastronomica toscana. Tra i prodotti di punta dell’enosteria spicca la Cinta Senese – o Suino Cinto Toscano – di cui Alessandro condivide con l’amico Guido Nenna l’allevamento il Ruscello a Colle Montanino, località nei pressi di Casciana Terme. Proprio a base di Cinta Senese sono la maggior parte dei salumi e dei saporiti piatti che si possono gustare nell’osteria, accompagnati da un ottimo vino del Chianti. La Bottega di Chichibio partecipa, con vendita diretta, alle più importanti manifestazioni fieristiche dedicate all’enogastronomia e all’artigianato alimentare.

ARGENTO

FOGLIA ARGENTERIA
di Lorenzo Foglia
via dell’Argin Secco, 2g – 50145 Firenze
telefono 055 310519 fax 055 3029958
www.fogliargenteria.com
La tecnica artistica dello sbalzo e del cesello è rappresentata in ogni sua forma e “colore” dai maestri artigiani Giuliano e Lorenzo Foglia, rispettivamente seconda e terza generazione di orafi argentieri. Più di settant’anni di progettazioni e realizzazioni di “opere classiche” e di design contraddistinguono la loro bottega che, attraverso i decenni, ha saputo interpretare i gusti e le tendenze di grandi committenze.

BAMBOLE

LA POESIA DELLE BAMBOLE
Associazione Pantagruel
via A. Tavanti, 22a /r – 50134 Firenze
telefono 055 473070
www.lapoesiadellebambole.it
Bambole, gnomi e fate dei fiori interamente fatte a mano, con materiali naturali di prima qualità: pura lana cardata di pecora, lana filata, cotone e seta. Il progetto è nato nelle sezioni femminili del carcere di Sollicciano a Firenze ed attualmente coinvolge circa venti donne detenute e quattro ragazze in affidamento al servizio sociale che hanno dato vita ad un laboratorio esterno – in via Tavanti a Firenze – dove vengono organizzati periodicamente corsi per imparare a realizzare bambole di ogni foggia. Il progetto “La Poesia delle Bambole” ha il sostegno del Comune di Firenze e della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e lavora in rete con altre associazioni. Nel sito si trovano un’approfondita descrizione del progetto ed una galleria di foto dei manufatti e del laboratorio.

BIGIOTTERIA

ATELIER NOIR
di Emilio Cressoni
Corso Porta Ticinese, 40 – 20123 Milano
telefono 349 1566871
www.emiliocressoni.com
Le creazioni di Emilio Cressoni nascono in un paesaggio interiore sospeso tra il sogno e la realtà. Visioni oniriche assolutamente originali, pezzi unici inimitabili. Gioielli, ghirlande, specchi, complementi d’arredo e lampadari/scultura, interamente realizzati a mano, dal taglio al vivo alla martellatura e la sbalzatura. Lasciandosi guidare dal ricordo di antiche suggestioni, archiviate nei cassetti della memoria, Emilio Cressoni inventa forme e costruzioni ora geometriche ora barocche e sensuali, riproponendo l’antico splendore ornamentale nelle scenografie del glamour contemporaneo.

EMUVÉRÉ CRÉATION
di Arielle Guez
10, Chemin de Bouenhoure
13090 Aix en Provence – Francia
telefono 0033 673 688059
arielg@easyconnect.fr
Arielle Guez, orafa francese della Provenza, trasferisce i colori accesi della sua terra in una collezione di splendidi ed originali gioielli, impreziositi da pietre dure provenienti dall’Oriente ed arricchiti da particolari estrosi che li rendono pezzi unici, così come unica è ogni donna. Affascinata dalla complessità dell’universo animato, ama giocare con i contrasti: l’ombra e la luce, l’opacità e la trasparenza, l’opulenza e l’essenzialità. Arielle Guez tesse, nelle sue creazioni, una linea tra l’antico e ciò che ancora è in divenire, in totale armonia. La sorgente della sua ispirazione sono le metamorfosi dell’anima, tema declinabile all’infinito e che trova espressione nell’accostamento di materiali nobili, pietre semipreziose, perle di coltura e vetro di Murano.

PHILIPPA KUNISCH
103 Tollington Way – London N7 6RE (U. K.)
telefono e fax +44 207 272 0066
philippakstudios@hotmail.com
L’ inglese Philippa Kunisch è una costume jewellery designer di grande successo a Londra. I suoi lavori – orecchini, collane, bracciali e cinture – spaziano dal gusto più sobrio a quello più particolare ed estroso e si caratterizzano tutti per la grande importanza data al colore, sia esso tenue o vivace. I gioielli sono principalmente realizzati con filo e perline di vetro, cristalli, pietre semipreziose, trucioli e terracotta, lavorati con una tecnica particolarissima che lei stessa ha sviluppato negli ultimi anni e che è diventata un suo vero e proprio marchio di fabbrica. Durante la Mostra, Philippa Kunisch esporrà i suoi pezzi di design più interessanti, diponibile ad accettare ordini per realizzare gioielli “su misura”, secondo le richieste dei clienti.

VINCENZO SPANÒ
via de’ Lorenzetti, 17 – 50142 Firenze
telefono 055 703394 – 347 0008872
www.vincenzospano.altervista.org
Continua il percorso creativo di Vincenzo Spanò – abile artigiano che con le sue opere racconta se stesso, il suo mondo ed il momento storico che stiamo vivendo – attraverso le sue collane eccentriche, talvolta un po’ matte e dal sapore decisamente retrò e piene di poesia, forse retaggi di un’infanzia a cui Vincenzo si sente molto legato ed a cui guarda con affetto.

BRONZO

DUCCIO BANCHI
via de’ Serragli, 10r – 50124 Firenze
telefono 055 294694
banchi@email.it
Duccio Banchi impara il mestiere del bronzista da suo padre Lamberto, artigiano da lungo tempo. Nella sua bottega di via de’ Serragli oggi Duccio restaura bronzi antichi e realizza oggetti in bronzo e ottone su proprio modello e su richiesta del cliente, sempre con un’attenzione particolare alla qualità, fin nei minimi dettagli. Eleganti cornici, raffinati specchi, ma anche piccole decorazioni stilizzate, fregi, appliques, maniglie e quant’altro si possa immaginare di creare con questo metallo così versatile.

CAMMEO

CRESCENZO OMBRETTI
via Felice Romano, 16 – 80059 Torre del Greco (NA)
telefono e fax 081 8810491 – 366 5369736
crescenzosimo@libero.it
La ditta Crescenzo Ombretti nasce a Torre del Greco, capitale mondiale del cammeo e del corallo, e prende il nome dal titolare, apprezzato incisore di cammei che con maestria e professionalità è sempre alla continua ricerca della raffinatezza e della bellezza, espressioni di un puro processo artistico di altissimo livello. Ogni suo pezzo è unico: l’incisione sottile e raffinata, la delicatezza dei profili, le proporzioni dei dettagli esprimono tutta la sua arte, con grande creatività. Le sue esperienze maturate nel corso degli anni, grazie anche al contatto con società diverse – Giappone, Corea, Spagna, America – lo rendono protagonista di un perfetto e qualificato connubio tra originalità, tecnica e passione.

CAPPELLI

MARCELLA BITOSSI
via Guido Guidi, 2 – 50056 Montelupo Fiorentino (FI)
telefono 0571 541423 – 333 3511939
Marcella Bitossi intreccia a mano cappelli e borse di varie forme e colori, in diversi materiali come paglia, rafia e stoffa. Realizza cappelli sia per adulti sia per bambini, con o senza tesa, a cuffia, alla pescatora, da cerimonia e da sole. Inoltre intreccia a mano coroncine con fiori multicolori da mettersi tra i capelli che lei ama chiamare “coroncine delle fate”.

HÜTE & MÜTZEN
di Caroline Felber
Moosstrasse, 1 – 6003 Luzern (Svizzera)
telefono e fax +41 41 2105363
www.huete.ch
Caroline Felber, nata nel 1965 a Basilea, vive a Lucerna dove da venticinque anni – animata da una grande passione – crea copricapi creativi e di grande qualità, in maniera del tutto artigianale e servendosi solo di materiali naturali.
Un cappello, infatti, non lo si deve semplicemente indossare per “necessità”: mentre ci protegge, allo stesso tempo ci abbellisce, dando un tocco di magia alle nostre giornate. Il cappello è il pratico compagno di ogni giorno, ideale parasole, elegante alleato per una serata in teatro o per un matrimonio, accessorio alla moda. Caroline Felber sa consigliare e realizzare per ciascuna il copricapo ideale. La tradizionale lavorazione artigiana si accompagna così al design ed alla funzionalità.

CERA

PAOLA NIZZOLI DESIDERATO
via Santa Maria in via Lata, 2 – 16128 Genova
telefono 347 4569960
paola.nizzoli@fastwebnet.it

Paola Nizzoli Desiderato da tempo ricerca, studia e dà forma a tecniche artistiche di valore storico oggi dimenticate, con lo scopo di recuperare le arti minori del passato. Una volta studiata e sperimentata una tecnica, con attrezzature originali o riprodotte fedelmente, la applica a materiali nuovi, per dar sfogo a fantasia e ricerca, creando opere estrose di antica tradizione. Si è specializzata così nella riproduzione di fiori e frutti artificiali in ceroplastica, ultimo suo studio – durato due anni – e nato dal fascino dei frutti artificiali ammirati presso le più antiche Università italiane. Paola Nizzoli Desiderato ha così riprodotto, seguendo con precisione le “ricette” originali, i frutti che nella seconda metà dell’800 furono creati da Francesco Garnier Valletti.

CERAMICA

EMILIA AMATO
via Vecchia Vigna, 11 – 80078 Pozzuoli (NA)
telefono 081 5263366 – 339 5030246 fax 081 5513048
emiliaamato@alice.it
Nata a Napoli nel 1967, Emilia Amato inizia a frequentare la bottega del ceramista Orazio Polizzi, maestro dell’Accademia d’Arte Napoletana del Velardinello, assorbendo le antiche tecniche delle Reali Fabbriche di Capodimonte; la sua produzione si affranca ben presto dallo stile classico e, ispirandosi al mondo delle creature marine ed ai colori del Mediterraneo, comincia a creare nuove forme stravolgendo e reinterpretando l’arte dei suoi maestri. Dal 2006, grazie all’uso di lustri metallici e smalti cangianti combinati con le nuove tecnologie illuminotecniche – quali i led cambiacolore e le fibre ottiche – le sue opere si affermano, conquistando i consensi di un pubblico sempre più ampio. E’ presente a Capri dal 2007 come trampolino di lancio internazionale della sua produzione.

MARTA CANGIOLI
via della Scala, 42 – 50123 Firenze
telefono 055 2396407 – 328 6955903
Marta Cangioli ha frequentato l’Istituto d’Arte di Firenze e di Fermo ed in seguito ha perfezionato la propria arte presso vari laboratori, dedicandosi specialmente alla decorazione. Sei anni fa è stato determinante l’incontro con il maestro vasaio Romano Pampaloni, con cui si è dedicata alla lavorazione al tornio presso la Madonnina del Grappa a Villa Guicciardini. Da tre anni ha avviato un suo laboratorio con forno – all’interno della stessa struttura – dove si dedica alla decorazione dei pezzi da lei realizzati. I motivi decorativi che predilige sono quelli geometrici, arricchiti da alcuni ricami, ispirati alle ceramiche antiche.

JUN IWAI
68-2 Aza-Tajiri Imozawa Aoba-ku Sendai-city
Miyaghi-ken – 989-3212 (Giappone)
telefono +81 22 349 2126 fax +81 22 394 2198
kilnrikka@aol.com
Jun Iwai, nato a Sendai nel 1947, dopo la laurea si reca a Kyoto dove studia l’arte della ceramica. Nel ’76 torna a Sendai e vi fonda il laboratorio Rikkagama, dove crea oggetti decorati con smalto “tenmoku”: lo smalto della tradizione giapponese, di colore prevalentemente nero,caratterizzato dalla struttura vetrosa. Le sue opere sono caratterizzate da fiocchi di cristallo metallizzati, fissati nello smalto come farfalle splendenti. I numerosi premi ricevuti in patria sono la testimonianza di quanto il suo stile sia apprezzato. Ha realizzato mostre anche all’estero (America, Germania, Corea, Italia: a Roma nel 2001 e 2007, a Perugia nel 2003). Nel 2000 e 2009 la tv di stato giapponese gli ha dedicato un’intera trasmissione. La sua creatività si evolve nel tempo fino a voler tentare di cogliere l’essenza e la profondità dell’universo attraverso l’uso dei colori bluette e nero pece, cristallizzati nei decori degli smalti.

LANDI STUDIO D’ARTE CERAMICA
di Luciano Landi
via Magenta, 28r – 50123 Firenze
telefono e fax 055 282762 – 335 5336606
landiluciano@interfree.it
Dal 1974 Luciano Landi conduce in proprio uno studio d’arte ceramica dove sperimenta tecniche e materiali sempre nuovi. Un vero artista capace di dar forma ad oggetti unici, opere d’arte particolari per l’uso dei colori e per la grande creatività con cui le plasma, tanto che le sue ceramiche sono esposte in Musei e collezioni private in Italia ed all’estero. Il suo studio di Firenze, che Landi ama definire “il suo polveroso antro”, è un luogo accogliente e silenzioso, ideale per dar sfogo alla fantasia, grazie a quell’aria particolare – fuori dal tempo e dallo spazio – in cui, con poche parole, un minimo di attrezzi e di manualità antica, nascono opere di genuina modernità. Dai primi anni ’80 Landi si è divertito a far rivivere in Toscana la tradizione ormai quasi dimenticata dei fischietti in terracotta: i suoi, molto apprezzati da pubblico e critica, sono oggi presenti in numerosi musei di arti e tadizioni popolari in tutt’Italia.

ROMANO PAMPALONI
Opera della Divina Provvidenza Madonnina del Grappa
Villa Giucciardini – via di Montughi, 55 – 50139 Firenze
telefono 055 475006 fax 055 485741
Romano Pampaloni è nato all’Impruneta, dove ha lavorato dal 1951 nella Ditta Romagnoli ed ha partecipato con i suoi manufatti di maiolica a importanti mostre in varie parti del mondo: Francoforte, Parigi, Londra, Melbourne, Tokyo.
Dal 1991 è insegnante di tornio nel laboratorio di ceramica dell’Opera Madonnina del Grappa a Villa Guicciardini a Firenze, partecipando alle mostre annuali anche a Forlì, Galeata, Brescia e, nel 1994, nella sala di Brunelleschi dell’Ospedale degli Innocenti, in piazza SS. Annunziata a Firenze.
Una curiosità: le sue ceramiche – anfore ed oggetti vari – sono state spesso usate sui set di film biblici a Cinecittà.

PAOLA STACCIOLI
via del Padule, 11 – 50018 Scandicci (FI)
telefono e fax 055 752299 – 328 5759620
www.paolastaccioliceramiche.com
Bianca Cappello, storica dell’arte: “L’Arte di Paola è un innato bisogno di esprimersi attraverso la fantasia con cui l’Artista sapientemente gioca muovendosi fra tradizione e trasgressione.
Paola apprende e gioca con la tecnica trasformando le forme consuete della ceramica in domestiche bizzarrie dalla valenza fantastica. Istintivamente l’artista prende le forme della realtà quotidiana e le trasforma proiettandole in un cosmo femminino pervaso di colore, morbidezza e allegria. In questa accogliente visione, teiere, vasi e ciotole si deformano per rendersi ideali in un “Paese delle Meraviglie” in cui il candido stupore è la chiave di accesso. Ecco allora la Natura farsi viva e gioiosa, tradotta in forme decorative dai colori sgargianti, luminosi, sorridenti; le forme sinuose sono la sintesi perfetta di un codice attinto dalla Poesia Orientale e dall’Art Nouveau ma in modo contemporaneo e assolutamente unico e personale”.

CORNICI

BOTTEGA D’ARTE MASELLI
di Gabriele Maselli
via de’ Ginori, 51/r – 50123 Firenze
telefono 055 282142
www.cornicimaselli.com
L’attività nasce nel 1955 come bottega d’arte e dal 1980 Gabriele Maselli entra a farne parte e da sei anni ne è unico titolare. Questa piccola bottega artigianale, grazie all’esperienza, alla passione ed alla cura dei particolari, è ancora oggi in grado di offrire servizi di qualità impeccabile per la lavorazione di cornici realizzate in maniera interamente artigianale. Oltre a cornici su richiesta, in pastiglia, intagliate e di vari periodi, vengono eseguiti anche la rintelatura di pitture e il restauro di cornici e pitture.
Gabriele Maselli vanta una clientela privata nazionale ed internazionale, collaborazioni con importanti musei oltre che con studi di architettura e di interior design per l’arredamento di hotel di lusso, come ad esempio il Villa Olmi Resort di Firenze.

PADREVECCHI
via Guscellina, 3 – 56121 Ospedaletto (PI)
telefono e fax 050 980924 – 328 7336226 – 347 0030978
padrevecchicornici@tele2.it
Ad Ospedaletto, in provincia di Pisa, ha sede la Padrevecchi sas, azienda artigiana che si occupa della lavorazione di cornici ed oggetti di arredamento e che produce su ordinazione per clienti di tutto il mondo. Realizzazioni su misura e con qualsiasi finitura e stile, rigorosamente ed interamente fatte a mano, attraverso l’uso delle più antiche tecniche e di materiali naturali che danno forma ad oggetti caratterizzati da straordinarie finiture e colori di particolare intensità. La continua ricerca e la cura del particolare hanno decretato il successo dell’azienda che oggi vanta ben tre show-rooms: uno presso lo stesso laboratorio, uno all’Aeroporto Internazionale Galileo Galilei di Pisa ed uno nel centro storico della città di Pisa.

DECORAZIONI MURALI
FRANCESCA GUICCIARDINI e GIULIA LEONI
piazza T. Tasso, 9 – 50124 Firenze
telefono 349 8617103 – 331 7083944
www.francescaguicciardini.com – gmhleoni@gmail.com
Le decorazioni murali delle artiste fiorentine Francesca Guicciardini e Giulia Leoni sono il risultato di anni di esperienza e tradizione, sapientemente miscelate alla continua ricerca di nuove tecniche decorative.
Giulia nel 1986 si trasferisce a New York, dove entra in contatto col mondo delle arti decorative per le quali sviluppa un’immediata passione. Con i suoi stucchi originali e di forte impatto, ha decorato numerosi locali per le più prestigiose griffes internazionali, tra le altre: le boutiques “Chanel” di Hong Kong e Hawaii, “L’Occitane en Provenne” di New York e Washington e la “Hermes Gallery” a New York). Francesca invece, studiando fra Firenze e Roma, ha affinato le più tradizionali tecniche di pittura e trompe l’oeil, decorando dimore storiche, castelli e raffinati locali. Oggi dividono una bottega nello storico quartiere di San Frediano, cuore artigiano di Firenze, lavorando per importanti committenti in tutto mondo.

EBANISTERIA

CENTROBRECCIA
via del Centro Breccia, 49 – 00050 Torrimpietra (Roma)
telefono 339 2440154 – 334 9527052
www.centrobreccia.it
Fabio Bertoli e Clara Carandini propongono particolarissimi complementi d’arredo realizzati in essenze pregiate: legni estremamente “duri”, che richiedono una lavorazione ed una finitura accuratissima. Ideati e proposti come pezzi unici, gli oggetti di Centrobreccia sono ottenuti con diverse tecniche di lavorazione: incollaggi di precisione, intarsio, tornitura, scultura ed infine un accurato lavoro di carteggio e lucidatura dagli esiti a dir poco sorprendenti.

ERBE PALUSTRI

DINO DAVANZO
via Saloni Soccorso, 12 – 30020 Fossalta di Piave (VE)
telefono 0421 679191
stampi@altervista.org
“Sculture d’erba”
La lavorazione di erbe palustri ed arbusti essiccati è una pratica molto antica, che tutt’oggi si fonda su una serie di tecniche di secolare tradizione. Dino Davanzo, nei tre giorni di Mostra, la illustrerà e la insegnerà a chiunque voglia sperimentare in prima persona l’arte dell’impagliatura e dell’intreccio. A far da cornice al suo laboratorio sarà un’esposizione di indubbio fascino, allestita in una piccola barca di palude, in legno, all’interno della quale si compone un universo di anatre e uccelli palustri, realizzati con l’intreccio delle erbe, così come altri oggetti d’uso quotidiano, dai fiaschi alle sedie e i cesti.

FALEGNAME

LA NUOVA FALEGNAMERIA CARAVELLI
di Ulisse Ippoliti
Piano Grande, 146 – 64010 Torricella Sicura (TE)
telefono 0861 554861 – 335 5898640 fax 0861 219022
www.falegnameriacaravelli.it
Produzione di mobili d’arte con l’uso di legni pregiatissimi, sia nazionali sia esteri, con metodi esclusivamente artigianali, come gommalacca e tampone. Su ordinazionne vengono creati mobili per ogni esigenza e per ogni gusto, anche se la produzione è incentrata prevalentemente su tavoli, scrittoi e settimini: veri pezzi unici, esempi pregiati di artigianato artistico. Dalla progettazione alla realizzazione, tutto è finalizzato alla volontà di mantenere in vita la tradizione dei mobili d’arte, oggi soffocata dalla produzione industriale.

FIORI DI FILANCA

ISABELLA GIULIANI
via O. Respighi, 4 – 50127 Firenze
telefono 055 352313 – 333 4259860
it.myspace.com/ifioridellafantasia
Da materiali semplici come il tessuto di filanca ed il filo di ferro, nascono gli straordinari fiori di Isabella Giuliani. Completamente realizzati e dipinti a mano, si propongono come originali ed esclusivi complementi nell’arredameto d’interni, particolari addobbi per qualsiasi tipo di evento o semplicemente come personalissimo regalo in ricordo di un giorno particolare.

FIORI FRESCHI

EMY PETRINI
via di Valgiano, 20 – 55010 Valgiano (LU)
telefono 0583 402268 – 339 7972010
emy@spaziofficina.it
Emy Petrini nasce nel 1967 ed una spiccata predisposizione per l’arte la porta a conseguire il diploma di interior design. Nel 2007 decide di approfondire la sua passione per l’arte floreale e si trasferisce per un anno in Galles, dove frequenta il corso avanzato in Floristry presso il Welsh College of Horticulture – Northop, conseguendo l’Higher Diploma in Floristry (ICSF). Così Emy Petrini diventa capace di progettare e realizzare in ogni contesto vere e proprie opere d’arte in cui la presenza del fiore e dell’elemento naturale sono in totale armonia con l’ambiente.

GESSO

ANDREA CHIESI
via Niccolò da Uzzano, 63 – 50126 Firenze
telefono 055 683669
andrechiesi@inwind.it
Il desiderio di realizzare copie sempre più perfette e identiche agli originali è diventata ormai non solo una mania, ma un simbolo di vanità e di orgoglio. La passione e l’amore per il proprio lavoro sono la spinta enorme per continuare nonostante tutto, la realizzazione di nuove forme, nuove copie, complementi d’arredo particolari, restauri e duplicazioni per ingannare l’erosione del tempo, cercando per ogni cliente i modelli più idonei allo spirito della casa.

LIBRI

LIBRO VOLANTE
Studio Bibliografico
via Achille Grandi 11 a – 50026 San Casciano Val di Pesa (FI)
telefono e fax 055 822071 – 338 7444676
www.librovolante.it
Lo studio di ricerche bibliografiche Libro Volante nasce da un amore profondo della titolare Mesi Bartoli per i libri e dalla passione e dedizione per la storia dell’arte del nostro Paese. Lo Studio Libro Volante è specializzato nella ricerca e nella vendita di libri d’arte italiana non in commercio come i libri editi da Soprintendenze, Fondazioni, piccoli musei locali, Comuni, parrocchie e pubblicazioni di piccole case editrici. Svolge ricerche a livello nazionale e collabora con biblioteche, istituti specializzati e su richiesta cura ricerche bibliografiche.

OGGETTISTICA

LUCIA TORRIGIANI MALASPINA
via de’ Serragli, 144 – 50125 Firenze
telefono 055 221003 fax 055 229662
lucia@giardinotorrigiani.it
Coralli, conchiglie, legnetti portati dal mare e raccolti durante lunghe passeggiate sulla spiaggia, immagini sacre e vecchi ricami, tirati fuori da cassetti dimenticati, vengono ricomposti con pazienza e fantasia per diventare forme geometriche, cornici, scatole e piccoli quadri.

OREFICERIA

MATTEO FRANCIONI GIOIELLI
via di Ripoli, 51/r – 50126 Firenze
telefono e fax 055 6812305 – 338 1880099
www.matteofrancionigioielli.it
Matteo Francioni nasce come orafo nel 1978, formandosi nelle botteghe dei vecchi maestri fiorentini e utilizzando le tecniche più antiche nella lavorazione orafa, come l’osso di seppia e la fusione a cera persa. Ampliando la propria esperienza, acquisendo una sempre maggior professionalità e tecnica, Francioni riesce ad unire le pratiche antiche con le soluzioni più moderne. Nella propria bottega, continua a produrre preziosi gioielli in oro con brillanti, pietre preziose e semipreziose. Nelle sue realizzazioni convivono la creatività e la capacità – propria dell’artigiano – di soddisfare i desideri dei committenti, trasformandoli in splendidi ed esclusivi gioielli.

IL GALEONE
di Federico Biagi e Giovanna Giudici
via Cecco Angiolieri, 3 – 53100 Siena
telefono e fax 0577 47348 – 347 8858883
www.giudicigioielli.com
Il Galeone nasce dalla collaborazione fra Giovanna Giudici e Federico Biagi, orafi provenienti da diverse “scuole di bottega”. Giovanna, che cura la parte artistica del lavoro, si specializza – dopo aver conseguito nel 1995 la qualifica di “maestro d’arte” – nel laboratorio del maestro orafo senese Passerini dove fino al 1998 studia le diverse tecniche di oreficeria, dalle più antiche a quelle più moderne. Nel 1998 apre un suo laboratorio a Siena e dirige il corso di oreficeria presso l’Istituto d’Arte. Nel 2001 l’incontro con Federico che, con l’esperienza di due diverse scuole di bottega – Milano e Cortona – ed una profonda conoscenza di stili particolari quali quelli propri del medioevo, del rinascimento e dell’ottocento così come delle civiltà precolombiane, diventa responsabile della parte tecnica del lavoro.

MEINI GIOIELLI FIRENZE
via Unità Italiana, 22 – 50067 Rignano sull’Arno (FI)
telefono e fax 055 8348123
www.gioielleria-meini.com
Gioielli creati secondo tradizione, in maniera del tutto artigianale, nel più classico stile fiorentino rinascimentale, eseguiti con traforo ed incisione con bulino a mano. Pezzi unici, studiati e realizzati con disegni geometrici ed ornamentali di grande fascino ed eleganza. I diamanti incastonati in fiori, foglie, girali e losanghe creano giochi di luce e ombre che ingentiliscono la leggerezza dei ricami e si fanno notare grazie ad una superba lavorazione.
MARIA CRISTINA MICARA
viale Bruno Buozzi, 18 – 00197 Roma
telefono 06 8075200 – 335 6959759 fax 06 8086475
www.cristinamicara.com
Da oltre trent’anni Cristina esplora il mondo delle pietre dure e delle materie naturali. La sua arte – nata con la lavorazione dell’avorio, della tartaruga, delle gemme e delle pietre dure naturali combinate con oro, argento e preziose cineserie del XVIII secolo – si è raffinata nel tempo anche dopo una serie di viaggi in Asia,
La sua produzione, definita folk dalla stampa, ha trovato spazio nelle vetrine delle più importanti gioiellerie italiane fino dagli anni settanta. Oggi Cristina continua ad abbinare le suggestioni dell’Oriente al fascino ed alla sapienza della tradizione artigianale italiana, inventando forme sempre diverse per realizzare creazioni uniche.

PENKO – BOTTEGA ORAFA
di Paolo Penco
via F. Zannetti, 14 – 16/r- 50123 Firenze
telefono e fax 055 211661
www.penkofirenze.it
Paolo e Beatrice Penko, nella loro bottega di stampo rinascimentale, situata a pochi passi dal Duomo, creano gioielli unici, personalizzati, realizzati completamente a mano con le antiche tecniche orafe fiorentine.
Un’attenzione particolare viene dedicata al design contemporaneo, alla ricerca ed all’innovazione, un esempio ne è il brevetto del Videojewel, dove l’arte orafa e la video-arte danno vita ad una nuova fusione, un gioiello che pone la Penko Bottega Orafa all’avanguardia nella creazione di gioielli tecnologici innovativi in ambito internazionale.
“L’Arte Orafa incontra la Video-Arte per un gioiello che splende di luce propria”

DONATELLA RIGHI FORTUNA e GIULIA CUCCIA
piazza Regina Margherita, 12 – 00198 Roma
telefono 347 4462252
righi.donatella@libero.it – giucuccia@libero.it
Il lavoro di Donatella Righi Fortuna e Giulia Cuccia si caratterizza per quello che può esser definito “nomadismo culturale”: frutto di numerosi viaggi di studio e ricerca di materiali esclusivi. Una paziente selezione di pietre dure, pietre preziose e paste vitree che diventano inserti “unici” per le composizioni in oro a 21 carati. Nascono così bracciali, collane, anelli e spille, che prendono corpo da sottili lamine, prima trafilate, poi sbalzate e cesellate.

PATCHWORK IN SETA

TESS BLONDEL
15, Marloes Road – London W86LQ (United Kingdom)
telefono +44 207 3706008 – +44 7791 732212 – 320 3095444
La tecnica della marmorizzazione della carta è ben conosciuta da secoli, ma riproposta su stoffa – e nello specifico sulla seta – risulta decisamente insolita e ricca di fascino. Le possibilità offerte da questa tecnica sono infinite, con esiti indubbiamente sorprendenti, proprio come le sciarpe realizzate da Tess Blondel.

PELLETTERIA

GIÒSA – LA BOTTEGA DEL COCCODRILLO
di Giorgio Santamaria
via Ciovasso, 6 – 20121 Milano
telefono 02 86997441 fax 02 86982263
www.giosa.eu
Il marchio Giòsa – La Bottega del Coccodrillo nasce nel 2004 a Milano dall’esperienza e la passione di Giorgio Santamaria che fin da bambino aveva affiancato il padre Santo nella lavorazione di questo pellame unico. L’atélier, nel cuore di Brera, quartiere famoso per le botteghe degli artisti e dei maestri artigiani, è la meta ideale per chi ama il lusso senza tempo e desidera accessori unici e inconfondibili: ogni pezzo infatti è creato su misura secondo il gusto del cliente che può scegliere colori, misure ed abbinamenti. Venduti in selezionate e prestigiose boutiques in Europa, Russia e Stati Uniti, i prodotti della linea Giòsa comprendono una vasta gamma di borse da giorno e da sera, accessori da uomo, valigie, portadocumenti, cinture, pantofole da camera, guanti, porta gioielli e scrittoi, e creazioni da sogno come il set di bauli, la valigetta porta champagne, le cappelliere ed elementi d’arredo come cornici, sedie e poltrone.

SANSONE
di Alessandro e Gigi Sansone
via Ghibellina, 60 – 98122 Messina
telefono 090 2401228 fax 090 6406183
www.sansonedesign.it
“…chiara mi divenne l’essenza dell’opera artigiana, la virtù della cosa fatta a mano; la cosa che conserva un pò dell’incerto, del caduco, dell’imperfetto, dello sbagliato della natura umana; è questa virtù che continua l’artigiano nell’artista, e dell’artigiano fa un artista…” (da “Ascolto il tuo cuore, città” di Alberto Savinio).
Il laboratorio Sansone produce articoli e manufatti, rivisitando lo stile classico e moderno attraverso una continua ricerca di materiali e forme, che originano complementi ed insiemi d’arredo unici per qualità ed espressione.
Le materie utilizzate sono soprattutto legno e pelle, con inserti di altri materiali quali cristallo, pietre dure e rame. La lavorazione e la finitura sono esclusivamente manuali; quest’ultima viene effettuata “a gommalacca” o “tampone”, conferendo all’oggetto un calore ambrato ed un’eleganza molto ricercata dal gusto leggermente retrò.

PERLINE DI VETRO

GIOVANNA POGGI MARCHESI
via Terraglio, 248 – 31022 Preganziol (TV)
telefono 0422 330776 – cmarchesi@alice.it

GRANAIO VERDE
via Adro, 37 – 25031 Capriolo (BS)
telefono 030 7460275 – 349 3123950 – dalfonso.g@tin.it
I fiori di vetro sono i fiori di Venezia, fiori che gentilmente uniscono la lucentezza, i colori, la fragilità del vetro all’effimera bellezza dei petali: fiori che resistono al tempo e che impreziosiscono i vasi più belli.
Quella delle “impiraresse” è un’arte minore fra quelle della lavorazione del vetro ed è un antico mestiere nato a Venezia intorno al 1200 che utilizza piccole perline di conteria, facendole “sbocciare in un giardino di luce”.
I fiori possono anche essere applicati ai lumi, dando ancor più risalto alla trasparenza del vetro: così li interpreta Guglielmo Dalfonso che sagoma uniche ed eleganti ‘cuffiette’ per lampadine, utilizzando cristalli boemi. La creatività non ha limiti e così ecco nascere con il vetro di Murano anche gemelli da camicia, bracciali e collane con le perle soffiate.

PIUME

N. MAZZANTI
via Reginaldo Giuliani, 144 int. – 50141 Firenze
telefono 055 431752 fax 055 4223463
www.mazzantipiume.it
N. Mazzanti è una ditta artigianale per la produzione di fiori artificiali e fantasie in piuma con tintoria in sede, specializzata nella realizzazione di progetti per l’alta moda con metodologie mantenute nel corso di decenni e tramandate dalle esperienze dei vecchi maestri, altrove ormai cadute in disuso. Frange, boa in struzzo e marabout, allestimenti per scenografie, teatro, televisione, opere, bande musicali, costumi d’epoca e carnevaleschi, majorettes, addobbi per vetrine, magia, accessori per abbigliamento.
Su appuntamento è possibile far realizzare progetti personalizzati.

PLISSETTATORE

PLISSETTATURA MILADY
di Marco Viviani
via Giuliani, 158/b – 50141 Firenze
telefono e fax 055 415493 – 329 9442255
www.plissettaturamilady.it
Marco Viviani e la moglie Roberta Bacci, come grandi artisti, trasformano le stoffe e le pelli più pregiate e sottili in vere e proprie sculture. Imparata l’arte dalla madre Leda e continuando ad usare il più semplice dei cartoni di pura cellulosa – che piegano alla loro fantasia e domano con sapienza – collaborano con i maggiori stilisti italiani e stranieri, sperimentando con loro invenzioni di ogni genere. Nessuna macchina è in grado di realizzare le pieghe non ortogonali che loro fanno a mano e nessun atelier possiede un archivio tanto prezioso di disegni che spaziano dal primo Novecento agli anni Settanta ed Ottanta.

PROFUMI ED ESSENZE

OFFICINA PROFUMO FARMACEUTICA DI SANTA MARIA NOVELLA
via della Scala, 16 – 50123 Firenze
telefono 055 216276 fax 055 288658
www.smnovella.com
Il laboratorio nasce nel 1221 per opera dei frati domenicani e, dal 1612 anno della sua apertura al pubblico, assume il nome di Officina Profumo – Farmaceutica di Santa Maria Novella ricevendo dal Granduca di Toscana la nomina di Fonderia di Sua Altezza Reale. Senza mai interrompere l’attività di produzione e vendita di profumi, saponi, cosmetici e liquori è arrivata ai giorni nostri, continuando ad utilizzare materie prime della più alta qualità e seguendo i procedimenti artigianali appartenuti ai Padri fondatori. Oggi commercializza i propri prodotti non solo nella storica sede di Firenze ma anche nelle principali città italiane ed europee, in America ed in Giappone.

LORENZO VILLORESI
via de’Bardi, 14 – 50125 Firenze
telefono 055 2341187 fax 055 2345893
www.lorenzovilloresi.it
Vincitore, nel novembre 2006, del prestigioso premio Prix François Coty di Parigi come miglior profumiere-creatore dell’anno, Lorenzo Villoresi dal 1990 opera a Firenze, capitale fin dal tempo dei Medici dell’antica arte della profumeria. Inedite creazioni olfattive nelle cui formule si combinano suggestioni d’Oriente ed aromi di Toscana, spezie, oli essenziali ed estratti ricercati: come in Alamut, sontuosa fragranza orientale, piramide di note sensuali, con fiori preziosi e rari legni esotici. Le collezioni “Profumeria” e “Casa” sono presenti in Italia e nel mondo: in esse l’arte dei profumi si incontra con la sapienza artigiana di ogni dettaglio e degli eleganti accessori.

RESTAURO E DORATURA

GIULIANA CASSETTI
via S. Cecilia, 28 – 56127 Pisa
telefono 050 598032 – 333 8657833
giulianacassetti@yahoo.it
L’arte della doratura e della laccatura sono molto antiche e si tramandano nel tempo attraverso le metodologie tradizionali della “doratura a guazzo” e della “argentatura a mecca” dei manufatti lignei.
Anche il restauro di questi preziosi oggetti è molto delicato e richiede una grande sensibilità, sapiente manualità e precise conoscenze delle tecniche che permettono di mantenere e salvaguardare nel tempo l’originalità del manufatto.
Bisturi, pietre d’agata, spatole, foglia d’oro zecchino, argento, bolo, vernici e pennelli sono gli strumenti ed i materiali grazie ai quali un oggetto antico può tornare alla sua originale bellezza. Nel laboratorio di Giuliana Cassetti tornano a risplendere statue policrome, candelieri, specchiere, appliques, sia proprietà di privati sia di Enti pubblici.

RESTAURO TESSILE

SIMONA LOMBARDI
via Gaetano Milanesi, 47/a – 50134 Firenze
telefono 055 481560 – 333 6030247 – fspqxcb@tin.it

MILLEFLEURS di Martina Panuccio
via Scipione Ammirato, 92 – 50136 Firenze
telefono 055 663383 – 339 5477896 – martinapan@inwind.it

ADELE OLIVIERI
via della Libertà, 152 – 66026 Ortona (CH)
telefono 328 3835315 – adele.olivieri@gmail.com
La principale attività di queste tre tessitrici, maturata con qualifiche e formazione professionale nell’arco di un quindicennio, è dedita al restauro di arazzi, tappeti e tessuti antichi secondo i principali metodi di restauro: integrativo e conservativo. Oltre al restauro producono arazzi ex-novo con diversi soggetti e motivi decorativi a seconda delle richieste e del loro personale gusto. Per le nuove tessiture utilizzano tavolette di legno di varie misure per piccoli soggetti ed un telaio manuale che permette loro di realizzare manufatti di maggiori dimensioni. Attualmente sono titolari di ditte individuali che da molti anni collaborano con il Laboratorio di Restauro Arazzi e Tappeti dell’ Opificio delle Pietre Dure di Firenze, con privati ed antiquari.

RICAMO

ARTE RICAMI MACCHI
di Nazarena Bastioni
via San Paolo, 42 – 56125 Pisa
telefono 360 596236
La ditta da più di vent’anni esegue lavori artigianali, rispettando le antiche tradizioni.
Nazarena Bastioni è anche docente nei corsi di ricamo promossi dalle province di Prato, Firenze e Pisa e nel 2002 si è aggiudicata il Premio speciale della C. C. I. A. A. di Pisa per l’artigianato artistico e tradizionale.

RIPRODUZIONI D’ARTE

ENZA DE CIUCEIS
via F. Parri, 19 – 53034 Colle Val d’Elsa (SI)
telefono 0577 928941 – 339 7356423
www.enzadc.altervista.org
Enza De Ciuceis si diploma alla scuola d’Arte di Firenze nel 1971 e nel 1973 consegue il diploma di magistero. Nel suo atelier esegue, anche su ordinazione, riproduzioni d’arte dai più importanti musei: dipinti su tavola, tela, acquerello, carboncino, ritratti, trompe l’oleil, ispirandosi alla maniera ed alla tecnica degli originali. Anche le cornici, fatte a mano e con foglia oro, sono ispirate all’epoca dell’opera riprodotta e garantite da certificato.
Le sue opere sono state definitre dal prof. Luigi Bellini, antiquario fiorentino di fama “espressione perfetta di un ‘sogno raggiungibile’, quale quello di poter possedere le opere dei grandi artisti: con la stessa profondità e la stessa attezione rivolta al particolare, Enza De Ciuceis riesce a ricreare l’atmosfera profonda dei grandi maestri del passato”.

RITRATTI

CRISTINA BORGOGNA DI CAPRIASCO
via Petrarca, 17 – 10024 Moncalieri (TO)
telefono e fax 011 642520 – 339 6543553
www.cristinaborgogna.com
Il ritratto: un mondo in apparenza semplice ma in realtà esercizio di estrema difficoltà e sfida espressiva per qualunque pittore che intende definirsi tale. Una realtà quasi fotografica che delinea forme, colori e caratteri con tratto sapiente, ma che pure, nella propria perfezione stilistica, offre nuove prospettive di visione. Pare quasi che Cristina Borgogna abbia inteso inventare una sorta di classicismo d’impronta britannica, permeato da un vivace modernismo e da un tratto felice e preciso, che rende del tutto personali e particolari le sue opere, che comprendono anche una collezione di oggetti in vetro da lei dipinti a mano con una tecnica innovativa.

SAPONI

LA FLORENTINA – ANTICA SAPONERIA ALIGHIERO CAMPOSTRINI
L.D.L. srl
via Bassa, 35 – 50018 Scandicci (FI)
telefono 055 756623 fax 055 7575139
info@laflorentina.it
È dal 1894 che l’Antica Saponeria Alighiero Campostrini, con il suo marchio di fabbrica La Florentina, custodisce il grande patrimonio culturale della produzione artigianale del sapone. Oltre un secolo di storia da rivivere e raccontare con la stessa passione delle origini si riscoprono così i sapori, i profumi e le forme antiche, mantenendo inalterati i procedimenti artigianali appartenuti ai fondatori dell’azienda. Fedele a questa importante eredità, l’azienda porta con sé non soltanto il recupero di una attività artigianale toscana, ma ancora più importante, la missione di far conoscere una parte della storia della nostra terra attraverso i suoi prodotti.

SARTORIA

SILVIA BERNI
piazza Piave, 1/r – 50122 Firenze
telefono e fax 055 240060 – 338 8145267
www.silviaberni.it
Dal 1985 Silvia Berni veste Firenze nelle occasioni più importanti, così come nel quotidiano. Gli abiti, tagliati esclusivamente e rigorosamente a mano, sono confezionati secondo la migliore tradizione dell’artigianato fiorentino, scegliendo tessuti di grande qualità, particolari per trame e colori. Le linee degli abiti sono semplici e contenute, ricercate e sobrie, proprio come il gusto fiorentino. Oltre agli abiti da cocktail e da sera, realizzati in tutte le taglie, Silvia Berni si dedica con grande passione e sapiente studio agli abiti da sposa. L’atelier si trova nel centro storico di Firenze, in un singolare loft vicino al fiume.

MAGHI E MACI
di Margherita De Luca e Maria Serena d’Ayala Valva
via Leonardo da Vinci, 8 – 50132 Firenze
telefono e fax 055 588160 – 339 4836622 – 338 5893388
maghiemaci@alice.it

L’estro e la vivacità di Napoli “Maghi” e la classica eleganza di Firenze “Maci”, si fondono nella realizzazione di abiti per bambini da 0 a 8 anni. Una grande varietà di modelli, proposte e colori caratterizzano la loro produzione apprezzata dalla clientela dei più bei negozi di Cortina, Udine, Verona, Padova, Venezia, Milano, Mantova, Genova, Santa Margherita Ligure, Bologna, Rimini, Livorno, La Spezia, Forte dei Marmi, Roma, Napoli, Ascoli e Bari.
A Firenze “Maghi e Maci” ricevono i loro clienti il lunedì e il giovedì mattina o su appuntamento.

OLD FASHION SARTORIA
via Gran Bretagna, 63 – 50126 Firenze
telefono e fax 055 689479 – 329 5910414
www.tessilesostenibilita.it – schwegler@tiscali.it
Una vita dedicata alla passione per l’alta sartoria artigianale quella di Irma Schwegler. Nata in Svizzera, ha trascorso gli anni della formazione in Francia, Italia e Inghilterra, perfezionando la sua ricerca sui tessuti e gli stili della tradizione Europea. “Old Fashion Sartoria” nasce a Firenze nel 2002. Da allora la signora Schwegler lavora per dar vita ad un prodotto unico, nato dal connubio tra tessuti naturali e tecnica sartoriale, radicato nella tradizione eppure sempre proteso verso la ricerca e l’innovazione, il design e la vestibilità.

Old Fashion partecipa al progetto CNR – Ibimet “Tessile & Sostenibilità” perché…
Le tecniche dell’alta sartoria artigianale, sposano il tessuto naturale dando vita a un prodotto dalla vestibilità unica, in cui piacevolezza d’uso, design e accurata ricerca del dettaglio rappresentano la più alta valorizzazione per la creatività artigianale.

SCARPE SU MISURA

SASKIA
di Vivian Saskia Wittmer
via di Santa Lucia, 24/r – 50123 Firenze
telefono e fax 055 293291
saskiascarpesumisura@gmail.com
Scarpe da uomo e da donna su misura, interamente realizzate a mano e lavorate secondo il metodo goodyear e “norvegese” per il cliente che può suggerirne modelli, forme, colori e materiali.

SCATOLE

ANN HEPPER
via de’Serragli, 50 – 50124 Firenze
telefono 055 294430
Ann Hepper ha due passioni nella vita: una sono i buffi cani carlini con la coda che ricorda quella dei maialini e l’altra, non meno importante, è ideare e costruire scatole. Entrambe sono sempre nei suoi pensieri.
Le scatole sono realizzate interamente a mano per custodire sogni, segreti, lettere d’amore e qualsiasi altra cosa (CD, francobolli, gioielli, etc…). I materiali usati, oltre ad una buona colla, vanno dal cartone al lino, dalla carta marmorizzata e stampata alle vecchie cartoline, disegni, stampe o fotografie.
Ogni scatola è diversa dalle altre e tutte sono fatte con tanta fantasia e amore.

SCULTURA

SUSAN LEYLAND
via Brunelleschi, 2 – 50029 Impruneta (FI)
telefono 055 2022995
www.equinesculptures.com
“Equine sculptures – il cavallo scolpito”
Le opere sono modellate a mano in vari tipi di argilla, ciascuna è un pezzo unico che rappresenta il cavallo nei molti aspetti della sua natura, forma e movimento.

TAPPEZZERIA

TAPPEZZERIA MAZZONI
di Daniele Mazzoli
via del Caravaggio, 36/38/40 – 50143 Firenze
telefono e fax 055 7322607
www.tappezzeriamazzoni.it
Nella tappezzeria Mazzoni il cliente si trova subito a proprio agio, anche perché lo spazio espositivo ricrea un appartamento pieno di oggetti creati con la cura e la maestria che da sempre caratterizza il lavoro di questo laboratorio artigiano. Vengono realizzati anche mobili imbottiti su disegno del cliente e fuori misura.

TESSUTI

FONDAZIONE LISIO ARTE DELLA SETA
via Benedetto Fortini, 143 – 50125 Firenze
telefono 055 6801340 fax 055 680436
www.fondazionelisio.org
La Fondazione Lisio, erede della Manifattura Arte della Seta fondata da Giuseppe Lisio a Firenze nel 1906, ha come scopo istituzionale il mantenere in vita ed il tramandare l’arte della tessitura a mano in seta e metalli preziosi, attraverso la produzione, l’attività didattica e culturale. Sugli antichi telai manuali prendono forma pregiati velluti operati ricci, tagliati e cesellati, broccati con sete, oro e argento nei disegni classici, tramandati dalla tradizione tessile o progettati espressamente secondo le esigenze del committente per l’alta moda e l’arredo in stile, per uso liturgico o per le ricostruzioni storiche di abiti ed ambienti.

SILIO GIANNINI
via Acacie, 2 – 51024 Cutigliano (PT)
telefono 0573 68138 – 0573 68480
www.tessilesostenibilita.it – giovagiannini@inerfree.it
La Filanda Giannini lavora da due generazioni nella filatura e tessitura di stoffe tramite telaio a mano.
Lana massese, lana di Zeri, alpaca e mohair in inverno; canapa, lino e seta in estate.
La materia si fa filo e quindi passa attraverso il telaio per uscirne tessuto.
Il risultato è un prodotto speciale, con un colore dalle sfumature naturali ed un fascino particolarissimo.

Silio Giannini partecipa al progetto CNR – Ibimet “Tessile e Sostenibilità” perché …
Guidare un telaio che filo dopo filo magicamente dà vita a un tessuto nel rispetto di una tradizione antica di secoli, significa restituire una dimensione più umana al lavoro.

TESSUTI DIPINTI

STUDIO ARTISTICO
di Mara Guerrini
via Amico Aspertini, 8/c – 40139 Bologna
telefono 051 6240304 fax 051 452580
www.maraguerrini.com
Lo studio artistico della pittrice bolognese Mara Guerrini presenta in mostra un’idea esclusiva per il look di questa primavera-estate: i suoi apprezzati acquerelli lasciano la carta per trasferirsi sulla purissima seta, dando vita a nuove emozioni grazie ai temi foreali nelle quali la pittrice eccelle. Nascono così foulard, sciarpe, abiti, kimono e complementi d’arredo rigorosamente dipiniti a mano. I soggetti – ideati esclusivamente dall’artista – prendono forma e vita in delicate armonie che spaziano dai toni pastello ai forti contrasti dei colori puri. Un tocco di colore unico e irripetibile che illumina il volto e infonde bellezza.

TESSUTI STAMPATI

ROSSANA BERNACCHI
via Andrea del Castagno, 39 – 50132 Firenze
telefono 347 9337635
rossbern@gmail.com
Rossana Bernacchi, dopo un’esperienza ventennale tra filati, telai e stramperie, ha dato vita ad una piccola collezione di maglieria, camicie e accessori estremamente particolari: pezzi inusuali per gli accostamenti e le fantasiose stampe eseguite a mano con grande maestria su seta, cashmere, lino e cotone. Inoltre, con un’accurata ricerca dei colori e dei motivi, sempre abbinati a filati miscelati e tessuti a maglia, Rossana Bernacchi dà vita a capi personalizzati che diventano veri e propri pezzi unici da collezione.

SAMARCANDA CREATIONS
di Ilaria Gazzoni
via Begatto, 1 – 40125 Bologna
telefono 335 7176402
ilaria@gazzoni.com
Ilaria e Francesca stampano a mano tessuti per arredi, tovaglie, tende e cuscini con disegni esclusivi realizzati su indicazione del gusto personale del cliente. Yuta, lino e cotone in vari colori e misure vengono personalizzati per arredare in modo originale le case di città, al mare, montagna e campagna con colori ed accostamenti particolari che rendono ogni ambiente speciale e confortevole.

TORNITORE DI PENNE

MAURIZIO MECHINI
Vicolo dei Fabbri, 3 – 53049 Torrita di Siena (SI)
telefono 348 0330468
ilmeca@tele2.it
Alla base del lavoro di Maurizio Mechini ci sono un grande amore ed una profonda passione per la scrittura: impossibile, infatti, sostituire la bellezza, la poesia ed il calore che dà scrivere con la penna o disegnare con la matita
Per amplificare queste emozioni, Maurizio Mechini usa come materia principale per le sue penne il legno, che risulta gradevole al tatto ed alla vista. Utilizza essenze pregiate, provenienti da ogni parte del mondo che, grazie alla tecnica della tornitura e senza un progetto predefinito, si trasformano in figure e forme sempre nuove, rendendo ogni oggetto unico. Per questo l’artigiano di Torrita di Siena ama ripetere che le penne che nascono tra le sue mani sono come sue creaure ed è sempre un po’ doloroso separarsene.

TROMPE L’ŒIL

VICKY PENTA
via Antonio Bertoloni, 30 – 00197 Roma
telefono 06 3214532 – 348 3136910
ludovicapenta@hotmail.it
Autodidatta con la pittura nel sangue, Vicky Penta vive e lavora a Roma. Attenta osservatrice della natura e affascinata dalle atmosfere fiamminghe così come dalle pergamene di Giovanna Garzoni, Con i suoi lavori, Vicky Penta porta la bellezza della porcellana cinese bianca e blu dai più importanti musei e collezioni private del mondo nelle nostre case. Nascono così schermi per camini, pannelli da usare come sovrapporte o da appendere per arredare le pareti di casa.

TROTTOLE

MAUBY & WOOD
di Mauro Sarti
via Renato Tega, 4 – 40128 Bologna
telefono 329 7125326
www.maubywood.eu
La maggior parte degli oggetti hanno una base piatta perchè stiano fermi, perchè non ci inganni un loro movimento, ma in realtà sono gli oggetti rotondi che ci fanno divertire: il pallone, le biglie, le ruote della bicicletta od una trottola.
Mauro Sarti crede nella magia delle trottole, che ha iniziato quasi per caso a costruire e che sono il frutto del suo lavoro: un lavoro completamente artigianale ed unico. Una trottola è un mistero fatto di equilibrio, energia e silenzio: la magia che libera in ogni suo delicato movimento, nel suo correre veloce su linee sottili e che ci riporta indietro nel tempo alla nostra infanzia.

VETRI E CRISTALLI

MOLERIA LOCCHI
via D. Burchiello, 10 – 50124 Firenze
telefono 055 2298371 fax 055 229416
www.locchi.com
Questa bottega artigiana esiste a Firenze fin dall’800 e, forse unica nel suo genere, può copiare o restaurare qualsiasi oggetto in vetro ed in cristallo molato.
Nel laboratorio Locchi si possono ordinare oggetti su richiesta, così come rifare le ampolle per le oliere antiche (molate come quelle originali), il più sfaccettato dei tappi, l’interno di una preziosa saliera d’argento, la coppetta o il trionfo di un centro tavola. Riparazione, ricostruzione, sostituzione ex novo di oggetti: tutto questo è possibile utilizzando vetri antichi oppure attraverso la soffiatura a bocca di nuovo materiale che verrà poi molato, fresato, inciso secondo lo stile del campione rotto o della montatura antica dove il pezzo deve essere inserito.

VIMINI E PAGLIA

GIOTTO SCARAMELLI
Viuzzo Tirozzi, 4 – 50018 Scandicci (FI)
telefono 055 740077
Come già suo padre, Giotto Scaramelli intreccia cesti, rispettando con passione le tecniche tradizionali e servendosi di materiale raccolto da lui stesso: salice, olivo, olmo, ligustro, corniolo, acero e frassino.
Oltre ad una prosuzione classica, Giotto Scaramelli ama cimentarsi in esperimenti manuali innovativi e sempre diversi. Unisce alle sue creazioni un’attività didattica: tiene, infatti, corsi di intreccio durante tutto l’anno, ospitando anche, a tal fine, gruppi di persone presso il podere Beccacivette a Scandicci.

XILOGRAFIA

XILOCART – STUDIO D’ARTE TIPOGRAFICA
via San Galigano 3-5 06124 Perugia
telefono 075 46216
www.xilocart.it
Carta da lettere e giochi, rubriche, agende e album, ex libris creati ad hoc per il committente e ispirati alla sua personalità, complementi d’arredo e libriccini impreziositi da una raffinata arte grafica: questa la produzione ormai classica della Xilocart, lo studio perugino d’arte tipografica che Maria Elisa Leboroni, artista di fama mondiale nel campo della xilografia, anima con entusiasmo e competenza. L’arte xilografica, nata in Cina mille anni fa, si fonda su un procedimento in apparenza semplice, che esige invece solida esperienza nella scelta dei materiali, nell’uso di strumenti antichi come il bulino e la sgorbia e nella combinazione dei colori. Alla produzione tradizionale si affiancano articoli per la personalizzazione di ogni genere di evento: dagli inviti ai menù, tutto diviene prezioso e originale grazie all’esecuzione completamente artigianale, sintesi di inventiva e perfezione tecnica.

  • Facebook