close x

Eventi Speciali 2011

Per la XVII edizione, ARTIGIANATO E PALAZZO ha prodotto – in collaborazione con la Fondazione per l’Artigianato Artistico di Firenze – la mostra di fotografie di Juri Ciani “Mani che raccontano”: 15 ritratti di alcuni protagonisti della più alta manualità immortalati mentre lavorano nelle loro botteghe, luoghi magici e pieni di fascino dove si tramandano i segreti che hanno reso Firenze la capitale dell’artigianato, famosa e unica nel mondo.

evento1

evento1bis

Prezioso, come ormai da molte edizioni, è stato il sostegno dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e la collaborazione con OmA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte con una serie di attività. “Artigiano per un giorno”, il laboratorio del venerdì dedicato alle scuole, mentre come di consueto dopo il grande successo dello scorso anno torna “Artigiani in Famiglia” in collaborazione con il Museo Horne. Il primo giorno di Mostra è stato presentata la III edizione dei tirocini per aspiranti artigiani OmA e Provincia di Firenze e il progetto “LET’s work artisans, Learning through experience” rivolto agli studenti americani in Italia. Per l’occasione nei tre giorni di mostra un gruppo di studentesse dello Smith College, coordinate dalla Professoressa Costanza Menchi, ideatrice del progetto insieme a Debora Chellini, sono state guide d’eccezione agli stand presenti alla manifestazione.

evento2

Venerdì 13 maggio sotto la Loggia è stato presentato il libro “The whispered directory of craftsmanship” di Vittoria Filippi Gabardi, edizioni Electa, una guida all’artigianalità voluta da Fendi, dove viene raccontato il “fatto a mano” e la cultura del saper fare, qualità tutte italiane ammirate in tutto il mondo.

evento3

Sabato è stato consegnato il “Premio Fedeltà – La Nazione” a Paola Locchi, titolare dell’omonima antica moleria fiorentina, riconoscimento ideato dagli organizzatori di ARTIGIANATO E PALAZZO e dalla dirigenza de La Nazione. Fin dall’Ottocento la Molerai Locchi produce e restaura oggetti di vetro e cristallo molato utilizzando materiali raffinati e tecniche antiche come la soffiatura a bocca, la molatura e la fresatura. Questa bottega unica nel suo genere ha partecipato ad ogni edizione di ARTIGIANATO E PALAZZOdimostrando di credere nella manifestazione e arricchendo con il proprio sapere e i propri manufatti l’offerta dell’atteso appuntamento fiorentino.

eventi4

Al termine della manifestazione verrà consegnato come sempre il “Premio Perseo” l’ambito riconoscimento che la Banca CR Firenze attribuisce all’artigiano più votato dal pubblico: la ceramista di San Martino alla Palma (FI) Anna Maria Lorimer che con piccoli fili sottili di terra di vari colori da forma sia ad oggetti di uso comune che a vere e proprie sculture, sovente abbinate a personaggi realizzati con la tecnica del colombino, creando così piccoli capolavori.

eventi5

  • Facebook