Artigianato e Palazzo | Edizione 2010
La Mostra ARTIGIANATO E PALAZZO botteghe artigiane e loro committenze è nata nel 1995, da un’idea di Neri Torrigiani e promossa dalla principessa Giorgiana Corsini, principalmente per rivalutare e rinquadrare ai giorni nostri la figura dell’artigiano e del suo lavoro, considerandolo alta espressione di qualità e di tecnica, legato sì alla committenza, ma insistendo sull’idea di un artigianato per sua natura “moderno”, senza con questo dimenticare l’elemento fondamentale della tradizione.
Artigianato e Palazzo, artigianato, Firenze, botteghe artigiane, Neri Torrigiani, Giorgiana, Corsini, Giardino Corsini, Palazzo Corsini, artigiano, lavoro, mostra, tradizione, bigiotteria, oreficeria, moda, tessuti, alta gastronomia, design, accessori, gioielli
16875
page,page-id-16875,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-7.6.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.6.2,vc_responsive

Edizione 2010

300x190

XXI edizione

14, 15 e 16 maggio 2010

Un lungo week-end piovoso non ha scoraggiato gli espositori ed il pubblico della XVI edizione di ARTIGIANATO E PALAZZO.
Oltre 5.500 visitatori infatti hanno affollato i viali fioriti del Giardino Corsini, incantati ed ammirati per le dimostrazioni dal vivo dei maestri di bottega che si sono sbizzarriti nella forgiatura del ferro battuto, nella lavorazione della pelle e della ceramica, nella molatura del vetro e lo sbalzo dell’argento, nell’intaglio del legno, come nella doratura di cornici e sculture…

ARTIGIANATO E PALAZZO si conferma come l’appuntamento da non perdere con una selezione sempre nuova di oltre 80 artigiani italiani e stranieri che presentano le loro creazioni di cappelli, scarpe, abiti, borse e tessuti realizzati a mano, le meravigliose fragranze di maestri profumieri e molto altro.
Molto frequentati gli spazi di degustazione di alta gastronomia con specialità siciliane, toscane e gelati artigianali e lìappuntamento con il ristorante di produzione casalinga “Sotto i tigli”.

Domenica sera, al termine della manifestazione e dopo il concerto del Quartetto Indaco, sotto la Loggia del Buontalenti è stato consegnato dal capo area della Banca CR Firenze, alle due artigiane più votate ed apprezzate dal pubblico – Ilaria Innocenti e Arduina Fiaschi – il PREMIO PERSEO. Le due artigiane premiate sono creatrici di cappelli realizzati secondo la tradizione della paglia di Signa, utilizzando tecniche e strumenti antichi ma con modelli e disegni innovativi. Alle vincitrici è andata anche la targa commemorativa de LA NAZIONE consegnata dal vice direttore del giornale.

Grande successo per l’iniziativa “Artigiani in Famiglia a Palazzo” dove oltre 250 bambini hanno partecipato ai laboratori speciali a loro dedicati organizzati dal Museo Horne e OmA – Osservatorio dei Mestieri d’arte, dove hanno potuto sperimentare – assistiti da maestri artigiani e da personale specializzato – alcune tecniche particolari: dalla doratura all’oreficeria; dallo sbalzo dell’argento all’incisione.

Un particolare ringraziamento a Ente Cassa di Risparmio di Firenze e OMA, Camera di Commercio Firenze, Assessorato allo Sviluppo Economico e Assessorato alla Moda del Comune di Firenze, Nova Arti Grafiche, Agenzia Fondiaria – Sai Lucherini, Casati, Verdiani, AIRC Firenze, www.luisaviaroma.com, Firenze Parcheggi, Convivium Firenze, Caffè Florian e Giuseppe Rosini.
Il ringraziamento più sentito ai membri del Comitato Promotore ed a tutto lo staff: Caterina Romig Ciccarelli e Lorenza Ghiandai, Ester Di Leo, Lory Bruni, Giovanni e Alfonsina Viscusi, Romeo Menci, Paolo Chiesi e tutti i giardinieri.

Catalogo