Artigianato e Palazzo | Aperte le iscrizioni per gli artigiani
La Mostra ARTIGIANATO E PALAZZO botteghe artigiane e loro committenze è nata nel 1995, da un’idea di Neri Torrigiani e promossa dalla principessa Giorgiana Corsini, principalmente per rivalutare e rinquadrare ai giorni nostri la figura dell’artigiano e del suo lavoro, considerandolo alta espressione di qualità e di tecnica, legato sì alla committenza, ma insistendo sull’idea di un artigianato per sua natura “moderno”, senza con questo dimenticare l’elemento fondamentale della tradizione.
Artigianato e Palazzo, artigianato, Firenze, botteghe artigiane, Neri Torrigiani, Giorgiana, Corsini, Giardino Corsini, Palazzo Corsini, artigiano, lavoro, mostra, tradizione, bigiotteria, oreficeria, moda, tessuti, alta gastronomia, design, accessori, gioielli
20057
post-template-default,single,single-post,postid-20057,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Aperte le iscrizioni per gli artigiani

Aperte le iscrizioni per gli artigiani

APERTE LE ISCRIZIONI PER PARTECIPARE AD ARTIGIANATO E PALAZZO.

LA MOSTRA DI FIRENZE COMPIE VENTICINQUE ANNI: UN ININTERROTTO PERCORSO DI VALORIZZAZIONE E RECUPERO DEI MESTIERI ARTIGIANI CHE OFFRE ANCHE GRANDI OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI

In programma nel seicentesco Giardino Corsini di Firenze dal 16 al 19 maggio 2019, la manifestazione riunisce ogni anno cento maestri artigiani, selezionati in Italia e dall’estero, portatori di saperi legati alla tradizione e all’innovazione: ceramisti, molatori del vetro, sbalzatori dell’argento e orafi, intagliatori, restauratori, liutai, sarti, intarsiatori di pietre dure e legno, intrecciatori della paglia, designer e molto altro.

Attraverso la testimonianza del lavoro dei nostri espositori, la Mostra ha contribuito negli anni a far conoscere il vero valore del fatto a mano e al recupero di forme artigianali legate alla grande tradizione italiana. Ma non solo. Possiamo affermare con soddisfazione di essere riusciti anche ad avviare uno scambio costruttivo con le nuove generazioni, promuovendo il principio che le professionalità basate sulle competenze manuali possano rappresentare una grande opportunità per il loro futuro”, afferma Neri Torrigiani ideatore e organizzatore della manifestazione che, insieme alla principessa Giorgiana Corsini, hanno dato vita a questa esperienza unica non solo nel panorama nazionale.

L’Associazione Giardino Corsini che promuove ARTIGIANATO E PALAZZO è un’associazione senza scopo di lucro, impegnata nella valorizzazione e preservazione della qualità delle eccellenze artigianali, del valore del fatto a mano e dell’importante patrimonio di conoscenza e tecniche tramandato da ogni maestro, protagonisti del Made in Italy.

Ed è in questa ottica, che la mostra fiorentina non si limita ad essere esposizione, ma diventa una grande officina di mestieri eseguiti dagli stessi espositori, integrata da un programma di appuntamenti legati da un fil rouge: valorizzare e far conoscere le radici della esperienza per progettare il domani.

Tra le iniziative in programma:

  • Una RACCOLTA FONDI destinata al recupero di alcuni monumenti tra ‘800 e ‘900, testimoni del legame tra Firenze e la comunità russa. Poeti, artisti, letterati, ma anche aristocratici e religiosi, che arrivarono a Firenze portando con sé un bagaglio culturale e spirituale che si mantiene vivo ancora oggi.
  • La “Mostra Principe” dedicata al percorso creativo di un importante brand italiano che ha fatto della tradizione artigiana la chiave del suo successo internazionale.
  • “BLOGS & CRAFTS i giovani artigiani e il web, che unisce “saper fare” e “saper comunicare” con la volontà di promuovere la crescita di 10 talentuosi artigiani under 35 e la loro affermazione nel mercato globale. Il loro lavoro sarà documentato live blogging da alcuni fra i migliori blogger esperti di artigianato, cultura, moda, viaggi e lifestyle
  • Ricette di Famiglia” gli appuntamenti del pomeriggio che combinano la cultura gastronomica contemporanea con i sapori e la cucina del passato, tra presentazioni di libri, show cooking e degustazioni.

Inoltre saranno assegnati il Premio Perseo all’espositore più apprezzato dal pubblico e il Premio del Comitato Promotore per lo stand più bello il cui vincitore si aggiudicherà uno stand omaggio per l’edizione del 2020.

COMUNICATO STAMPA